• Il mondo delle fiabe
  • Gigli
  • Unipol
  • Clinica dentale s.stefano
  • Ti porto orto
  • Banca Macerata
  • Benefisio
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • Stacchiotti
  • Pacha mama
  • CPL
  • Teatro
  • BCC Surroga
  • Valverde
  • Future consulting
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

MONTECASSIANO/FANO  - L’Università dei Saperi “Giulio Grimaldi” dedica un incontro al musicista marchigiano Carlo Piero Giorgi a 50 anni dalla sua morte dal titolo “Il M° Piero Giorgi e i suoi allievi”.logo unisaperi

Venerdì 10 novembre ore 17.00 alla Sala di Rappresentanza della Fondazione Cassa di Risparmio di Fano in via Montevecchio 114, il nipote Piero Giorgi, Luigi Livi, docente del Conservatorio Rossini di Pesaro, e il Coro Polifonico Malatestiano diretto da Francesco Santini, racconteranno per immagini, parole e musica l’uomo, l’artista e il maestro.

Giorgi, nato nel 1897 a Montecassiano e morto nel 1967 a Pesaro, sua città di adozione, è stato compositore, musicologo e insegnante di armonia, fuga, contrappunto e composizione al Conservatorio di Pesaro, maestro di musicisti illustri, tra cui spiccano Riz Ortolani e Silvio Zanchetti.

Le sue composizioni sono state eseguite e rappresentate in Italia e all'estero, trasmesse prima dall’EIAR e poi dalla RAI nonché dalla Radio Svizzera italiana. È autore di quattro opere liriche, tutte rappresentate durante la sua vita, su libretti di autori quali il poeta Antonio Galeazzo Galeazzi, il commediografo Antonio Conti e l’attore Annibale Ninchi.

Ha scritto una decina di colonne sonore cinematografiche tra il 1938 e il 1951 per autori e attori importanti come nel caso del film drammatico L’abito nero da sposa diretto da Luigi Zampa e interpretato da Fausto Giacchetti.

Come musicologo ebbe l’incarico dalla Fondazione Rossini della revisione di brani di musica sacra per la pubblicazione dell'XI quaderno degli inediti di Rossini pubblicato nel 1965.

Gli insegnamenti e la sua impronta segnarono i suoi allievi più dotati. “Al conservatorio non conoscevamo la musica da film. Il mio ricordo più vivo – racconta Riz Ortolani in un’intervista rilasciata a colonnesonore.net nel 2005 - è legato al mio insegnante di armonia principale, Piero Giorgi, una persona straordinaria. Un giorno mi disse che doveva andare a Roma per fare un film. ‘Un film? Maestro lei va a fare un FILM??’; per me era commovente… Ho pensato moltissimo a questo mio insegnante quando anch’io ho cominciato a fare il cinema vero. In Francia, in Germania, ogni volta che viaggiavo per l’Europa, e poi in tutta l’America, ripensare alle sue parole mi faceva sentire eccitato!”

Gli interventi in programma: ing. Piero Giorgi, “Racconto per immagini della vita del M° Piero Giorgi, mio zio”; Luigi Livi, “Sensibilità e creatività musicale trasmessa agli allievi Mauro Porfiri, Silvio Zanchetti, Riz Ortolani”; esecuzione di alcuni brani degli autori ad opera del Coro Polifonico Malatestiano diretto dal M° Francesco Santini.

Ingresso libero

Commenti