• Benefisio
  • Unipol
  • Ti porto orto
  • Clinica dentale s.stefano
  • Il mondo delle fiabe
  • Banca Macerata
  • Gigli
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • Valverde
  • Teatro
  • Future consulting
  • CPL
  • Stacchiotti
  • BCC Surroga
  • Pacha mama
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

RECANATI – Sulla base dell’accordo sottoscritto a dicembre, con una cerimonia di benvenuto al Teatro Persiani, hanno preso il via i corsi di lingua e cultura studinf1italiana del campus l’Infinito di Recanati e dell’Istituto Dante Alighieri di Camerino, due scuole di formazione per studenti stranieri che hanno storie profondamente diverse ma un comune intento.

Il terremoto ha messo in ginocchio la Dante Alighieri che si è trovata così alla vigilia dell’apertura dell’anno accademico di studi senza più una sede.

Da questo dramma è nato un progetto tra i due istituti per percorrere insieme la stessa strada nella sede di Recanati e con a fianco un partner importante come la ELI, azienda leader nell’editoria didattica della promozione della lingua straniera, in questo caso l’italiano.

Ogni mese arriveranno 150/200 studenti che alloggeranno in città, fino a 1800/2000 l’anno.

La loro presenza anche un ulteriore incentivo all’economia locale.

Non solo giovani studenti ma anche adulti, di origini italiane, figli di emigrati che vogliono conoscere la lingua e la cultura di provenienza degli avi.

Il primo blocco di studenti viene da Argentina, Brasile, Cile, Messico, Paraguay, Uruguay, Spagna, Australia.

I paesi latino americani sono quelli più rappresentati in quanto terre storicamente di emigrazione dall’Italia.

Al mattino lezioni in aula, il pomeriggio anche attività di conoscenza della società italiana. Previste visite a musei, luoghi storici e aziende.

A dare il benvenuto Michele Casali, direttore Campus L’Infinito, Anna Poeti, direttrice Scuola Dante Alighieri di Camerino, Francesco Fiordomo, sindaco di Recanati, Moreno Pieroni, assessore Cultura Regione Marche, Raimondo Orsetti, dirigente Regione Marche.

Abbiamo ascoltato Anna Poeti (Istituto Dante Alighieri), Michele Casali (Campus l'Infinito-ELI), il sindaco Francesco Fiordomo, l'assessore regionale alla cultura Moreno Pieroni.

Clicca sullo start della barra sottostante.

studinf2studinf3

DSCF7050

Commenti