• Benefisio
  • Il mondo delle fiabe
  • Unipol
  • Ti porto orto
  • Clinica dentale s.stefano
  • Gigli
  • Banca Macerata
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • Future consulting
  • Pacha mama
  • Teatro
  • CPL
  • Stacchiotti
  • Valverde
  • BCC Surroga
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

RECANATI – Fino a ieri sera il team che oggi sosterrà davanti la speciale commissione la candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2018 ha affinato l’audizione.

“Un passaggio importante per la scelta della capitale della cultura italiana 2018 commenta il sindaco Fiordomo-. Da quasi un anno abbiamo messo in moto un percorso di partecipazione, di stimolo, di raccolta di idee e progettualità per la crescita di Recanati e del territorio. Il genius loci, la creatività, l'estro ma anche la concretezza ed il valore economico di ogni attività culturale sono al centro del progetto Recanati 2018. Insieme a noi le Università di Camerino e Macerata e Adolfo Guzzini che rappresenta l'imprenditoria innovativa e vincente.1335347050567

A sostegno della candidatura di Recanati anche una istituzione vaticana.

Di mons. Gianfranco Ravasi

Da alcuni anni, accanto alla annuale designazione europea di una “Città della Cultura” viene proposta anche una “Capitale della cultura”. Ora la città di Recanati presenta la sua candidatura a “Capitale italiana della cultura 2018”. Desidero esprimere, oltre al mio plauso, anche il mio caloroso sostegno a tale candidatura che intende valorizzare e proporre all’attenzione del pubblico sia la città di Recanati sia il territorio marchigiano in cui è inserita. Le motivazioni sono più che evidenti e condivisibili: la città natale di Giacomo Leopardi è davvero un microcosmo in cui sono presenti tutti gli elementi che fanno di una città, e di un territorio, un prezioso libro aperto in cui cogliere le singolari ricchezze della cultura, dell’arte, della religiosità, dell’operosità e generosità della gente. In particolare la doppia prospettiva suggerita dall’opera del grande poeta, lo sguardo alle piccole realtà quotidiane e la visione dell’infinito, si presenta come un eccezionale punto di vista per ammirare e apprezzare le straordinarie caratteristiche del territorio marchigiano in tutti i suoi molteplici aspetti. Come pure rappresenta il punto di partenza per significative e interessanti riflessioni in vari ambiti culturali, quanto mai urgenti e attuali anche ai nostri giorni.
La storia del territorio, il suo ambiente naturale, le bellezze artistiche, le memorie culturali, i suoi personaggi concorrono dunque a fare di Recanati e della terra marchigiana una vera capitale di quell’Italia che rappresenta davvero un’esperienza di bellezza, di interiorità, di profondità culturale.
Auspico vivamente che la candidatura della città di Recanati possa essere sostenuta e quindi accolta, e risultare efficace per far conoscere e apprezzare uno dei tanti gioielli della provincia italiana, non sempre adeguatamente conosciuta e apprezzata.

Commenti