• Benefisio
  • Clinica dentale s.stefano
  • Banca Macerata
  • Extra
  • Lunaria 2017
  • Victoria
  • Gigli opera
  • Il mondo delle fiabe
  • Ti porto orto
  • Unipol
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • Palio
  • Potentia
  • Insinnia
  • 1
  • 2
  • 3

RECANATI – Ha suscitato una marea di critiche sui social la decisione del preside Giovannio Giri di “punire” con un compito in classe d’italiano all’istante nel tempo di un’ora tuti quegli studenti che arrivano tardi a lezione.15894896 10212091241825099 7287711063488119104 n
Il fenomeno, come ci riferisce Giri, è ancora nella norma ma va arginato per quella quota di autori “che ci marciano”.
E così è partita una circolare e studenti che non appena è stata resa pubblica su FB ha animato il dibattito più teso verso una bocciatura del provvedimento che a favore, anche se sui social sono più i giovani ad esprimersi che non i genitori.
I commenti spaziano dal preside fascisteggiante all’ìncitamento alla disobbedienza con in mezzo una serie di riflessioni sullo stato generale del mondo della scuola.
Giri se lo aspettava, ma a sua detta “occorreva dare un segnale per rispetto ad una organizzazione scolastica che si basa anche sugli orari per l’espletamento delle sue funzioni didattiche”.
Chi sgarra se la vedrà dunque con un compito d’italiano che avrà anche il suo peso all’atto degli scrutini.
Nei prossimi giorni la verifica della puntualità dopo questa “minaccia” e se gli studenti risponderanno con qualche clamorosa protesta. Una già gira in rete: entrare tutti a scaglioni in ritardo.

Commenti