• Banca Macerata
  • Ti porto orto
  • Musicultura Savoretti
  • Il mondo delle fiabe
  • BCC Conto Giovani
  • Magagnini
  • Victoria
  • Unipol
  • Extra
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9

RECANATI – Il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, nel primo pomeriggio è stato in città per fare il punto sugli interventi post terremoto, la nuova scuola “B. Gigli”, l’ospedale di comunità.

Ad accompagnare Ceriscioli il consigliere regionale Luca Marconi, il sindaco Francesco Fiordomo, la delegata alla sanità, Antonella Mariani, i consiglieri comunali Gianfilippo Simoni e Mirko Scorcelli, il consigliere ASTEA Garofolo.IMG 20170419 WA0024

Prima tappa il palazzo comunale dove sono terminati i lavori di sistemazione del tetto e sono stati appena approvati dalla Regione quelli per l’incatenamento della struttura.

Poi la “B. Gigli” che il comune inserisce come priorità per la ricostruzione post sisma e verrà inserita nell’elenco delle opere che a breve verranno finanziate dal Governo.

Ceriscioli, sub commissario per il terremoto, ha valutato con il sindaco l’opportunità di uscire dalla procedura attuale con il MIUR per entrare con ottime possibilità di successo nelle opere della ricostruzione che il presidente della Regione segue direttamente.

Tappa conclusiva all’ospedale Santa Lucia dove da semplice cittadino il Presidente ha visitato il cantiere e le varie zone della struttura verificando come i lavori procedano bene mentre occorre un passo diverso per le nuove tecnologie e la presenza di specialisti che offrano un adeguato servizio di diagnostica.

Il sindaco Fiordomo e la delegata Mariani hanno chiesto la supervisione del Presidente Ceriscioli sulle strutture tecniche per rispettare gli impegni presi.

“Le strutture come Recanati devono dare risposte puntuali ed appropriate ad un territorio vasto –spiega Ceriscioli-. La chiave sono investimenti tecnologici per migliorare la radiologia, cardiologia, urologia, uniti al mantenimento di adeguate risorse umane. Per il terremoto il comune è autonomo grazie ai fondi dell’assicurazione per il Palazzo Comunale. Per la B. Gigli lavoriamo sul piano delle opere pubbliche del terremoto forti anche dello spazio finanziario che il comune ha ottenuto dal MEF e che consente di anticipare l’opera”.

IMG 20170419 WA0025

spazio commerciale

Unipol2

Commenti