• Ti porto orto
  • Unipol
  • Clinica dentale s.stefano
  • Benefisio
  • Il mondo delle fiabe
  • Ircer vende
  • Banca Macerata
  • Victoria
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • Pacha mama
  • BCC Surroga
  • Teatro
  • 1
  • 2
  • 3

RECANATI - Allo studioso Franco D’Intino (nella foto sotto a dx), cui sarà affidata la prolusione ufficiale delle celebrazioni infesta1leopardiane, assegnato il Premio G. Leopardi 2017. D'Intino, docente alla Sapienza di Roma, ha curato la traduzione dello Zibaldone in inglese, opera che quest'anno celebra i 200 anni dalla stesura.

Sarà l’insigne leopardista ad aprire giovedì 29 giugno le manifestazioni del Giugno Leopardiano che per la prima volta, stante l’inagibilità del palazzo comunale post terremoto, non saranno ospitate nell’Aula Magna ma nell’Auditorium del Centro Mondiale della Poesia.

Sul Colle dell’Infinito poi alle 21.30, Giuseppe Pambieri propone lo spettacolo “L’Infinito Giacomo”.

Dal 30 giugno al 2 luglio poi la città con “In festa con Giacomo, i giorni del Giovane Favoloso” si cala in una serie di incontri, spettacoli, degustazioni, assaggi d’Infinito by Tipicità Experience per vivere Recanati ... all’Infinito.Dintino Franco

E al programma presentato già da alcune settimane si aggiunge la presenza di Vittorio Sgarbi con la sua proposta di una mostra che esalti Lorenzo Lotto e Leopardi.

Su questo aspetto Sgarbi già si era espresso durante una sua performance a Macerata.

Parlando del legame tra la Venezia artistica e le Marche, citando le difficoltà ad emergere in patria di Lotto e Crivelli, “oscurati” da Tiziano il primo da Bellini il secondo, le opera dei due artisti trovano invece una casa importante in questa regione.

“Recanati è un centro dello spirito, qui vive la spiritualità di Leopardi che si fonde con questa pittura –affermò Sgarbi-. Ho concepito un’ipotesi di mostra: sei dipinti di Lorenzo Lotto nelle stanze della casa di Leopardi per tentare di mettere insieme le due anime. A Recanati c’è “la più bella Annunciazione che sia mai stata dipinta da Lotto. La Madonna dà le spalle all’angelo e le mani sembrano respingerlo come fosse uno scocciatore. E poi c’è un altro capolavoro il Polittico di Recanati e la sua pietà di una potenza straordinaria”.

L’appuntamento con Sgarbi sarà nel cortile di Palazzo Venieri dove saranno ospitati molti degli avvenimenti culturali.

Svelati anche gli ospiti che domenica 2 luglio daranno vita ad delle ricostruzioni di vita al tempo di Leopardi: Arafolk e Tracce di ‘800 di Castelfidardo, Associazione Danze Storiche Marche ‘800.

infesta2

Commenti