• Gigli opera
  • Unipol
  • Ti porto orto
  • Banca Macerata
  • Benefisio
  • Lunaria 2017
  • Extra
  • Il mondo delle fiabe
  • Victoria
  • Clinica dentale s.stefano
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • Potentia
  • Insinnia
  • Palio
  • 1
  • 2
  • 3

RECANATI - Dopo il successo di pubblico tributato ai primi due appuntamenti della stagione di teatro per ragazzi e 2famiglie IL TEATRO DEI BALOCCHI, voluta dal Comune di Recanati ed ospitata presso il Cortile di Palazzo Venieri, nell'ambito di “MARAMEO-festival internazionale del teatro per ragazzi”, martedì 18 Luglio ci sarà il terzo spettacolo del cartellone.

In scena la compagnia “Fratelli di Taglia” di Riccione che presenteranno uno dei racconti più noti della letteratura d'oriente, i famosissimi “Viaggi di Sindibad il Marinaio” che hanno ispirato versioni cinematografiche, libri illustrati e ovviamente spettacoli teatrali. Il materiale, tratto dalla raccolta de “Le Mille e Una Notte” narra dei mirabolanti viaggi del marinaio Sindibad la cui sete di avventura e conoscenza non trova mai fine. Tra isole che sono in realtà balene, uccelli giganteschi, maghi e sortilegi, i bimbi saranno trasportati nel mondo fantastico della più imponente raccolta di racconti della cultura orientale, un materiale che ha accompagnato l'umanità per migliaia di anni e che è ancora in grado di rapirci e farci sognare. L'appuntamento è alle ore 21,15 di martedì 18 presso il Cortile di Palazzo Venieri a Recanati. Ingresso unico € 3,00, apertura biglietteria ore 20,30.

Ispirato alla favola delle Mille e una notte, di Giovanni Ferma e Daniele Dainelli, con Daniele Dainelli. Scenografie ideate3 da “Fratelli di Taglia” progettate e realizzate da Gilberto Cerri, luci e fonica Andrea Bracconi, musiche Leonardo Militi.
“... avrei dovuto sapere fin dall’inizio che il mio ingaggio come marinaio si sarebbe rivelato fonte di infinite calamità. Infatti, se mi fossi ben comportato, non avrei avuto bisogno di imbarcarmi, poiché ero nato di famiglia ricca e mi ero ridotto ad essere povero, soltanto per le troppe gozzoviglie e per non essermi negata alcuna fra le delizie della gioventù. Così mi misi in viaggio ...” Sindbad, ricco mercante di Baghdad, dopo aver sperperato tutti i beni che suo padre gli aveva lasciato in eredità raccoglie i suoi ultimi averi si imbarca e prende il mare: l’unica certezza è che vivrà avventure meravigliose. Il tema cardine di questa produzione è il viaggio fantastico, conoscenza di mondi nuovi, voglia di divertirsi e mettersi alla prova e attraverso questi elementi approdare alla conoscenza di se stesso. Per questo abbiamo scelto di fare un viaggio per mare accompagnati da un eroe: Sindbad il marinaio.
Lo spirito avventuriero di Sindbad ci guiderà per il mare Mediterraneo facendoci vivere fantastiche avventure, scampando terribili pericoli che agli occhi del giovane pubblico sembreranno come dei brutti sogni. Il nostro marinaio affronterà un ciclope che tenterà di arrostirlo; malvagie creature che cavalcano l’uomo come se fosse un cavallo; serpenti affamati che cercheranno di ingoiarlo; enormi uccelli che lo trasporteranno attraverso il cielo e altri pericoli ancora. Ma alla fine la forza della fantasia prevarrà sui sogni cattivi e il nostro Sindbad si sveglierà arricchito di nuove esperienze con un velo di saggezza sugli occhi colmi di avventura.
“Chi vuole la gloria senza fatica, passerà la vita inseguendo un sogno impossibile”.

506

4

Commenti