• Clinica dentale s.stefano
  • Il mondo delle fiabe
  • Benefisio
  • Ti porto orto
  • Banca Macerata
  • Unipol
  • Tipico marche natale
  • Gigli
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • Stacchiotti
  • Future consulting
  • Teatro
  • CPL
  • Pacha mama
  • BCC Surroga
  • Mille luci
  • Gospel
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

Nota della Compagnia CC Osimo

OSIMO/RECANATI  – Doppio ritiro di patenti, una a carico di un pregiudicato recanatese.carabinieri posto di blocco notturno

In Loreto: alle ore 12:00 circa odierne, i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Osimo (AN), nel corso di mirato servizio al casello autostradale di Loreto-Porto Recanati, finalizzato alla repressione del traffico illecito delle sostanze psicotrope, sorprendevano in flagranza di reato e deferivano in Stato di Libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona per il reato di: “Detenzione illegale di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio – art. 73 del D.P.R. n. 309/1990” tale O.G.A. nato Milano, Classe 1984, residente a Jesi (AN), celibe, incensurato, commerciante.
Costui, controllato a bordo della propria autovettura Ford Focus nei pressi del citato casello autostradale, proveniente da Civitanova Marche, si presentava ai militari operanti con un comportamento vistosamente tremante e confuso senza fornire alcuna valida giustificazione. Pertanto il fermato veniva sottoposto a perquisizione sul posto, personale e veicolare con esito positivo. Difatti il commerciante jesino veniva trovato in possesso di droghe, nascoste nelle parti intime, ovvero di gr. 0,5 di sostanza del tipo “cocaina” e di gr. 2,5 di sostanza tipo “eroina”. All’interno del vano portabagagli veniva rinvenuta una confezione di bicarbonato e due coltelli in acciaio utilizzati per il taglio della sostanza stupefacente. Tutto il Il materiale rinvenuto e lo stupefacente venivano debitamente sequestrati.
In considerazione di quanto rinvenuto, l’uomo veniva condotto nella vicina caserma di Loreto per gli ulteriori accertamenti di P.G., dove si ammutoliva senza fornire alcun tipo di collaborazione, e, al termine delle formalità di rito, veniva denunciato a piede libero per il suddetto reato.

In Osimo: alle ore 10:00 circa odierne, i militari della dipendente aliquota radiomobile osimana, a conclusione di accertamenti notturni di P.G., deferivano in Stato di Libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona per il reato di: “Guida in stato di ebbrezza alcolica – artt. 186comma 2° lett. b) e comma 2° sexies del C.d.S.” le sottonotate persone, controllate a Loreto, in località Villa Berghigna, durante un servizio notturno di prevenzione e contrasto del fenomeno denominato “Stragi del sabato sera”:
alle ore 03:30 circa, veniva fermato il pregiudicato G.M., nato a Torino, Classe 1977, residente a Loreto, coniugato, operaio, conducente dell’autovettura VOLKSWAGEN Polo di colore nera, in evidente stato di ubriachezza e, pertanto, sottoposto all’accertamento alcolemico con esito positivo per il valore illegale di 0,94 g/l;
alle ore 04:20 circa, veniva fermato il pregiudicato C.G., nato a Osimo (AN), Classe 1996, residente a Recanati (MC), celibe, impiegato, conducente dell'autovettura JAGUAR X-Type di colore grigia in evidente stato di ubriachezza e, pertanto, sottoposto all’accertamento alcolemico con esito positivo per il valore illegale di 0,96 g/l.

Ad entrambi i fermati venivano ritirate le rispettive patenti di guida e trasmesse all’U.T.G. – Prefettura di Ancona per i provvedimenti di competenza.
Sul conto dei due pregiudicati, venivano altresì redatte e trasmesse alla competente Questura di Ancona, le proposte per l’irrogazione della Misura di prevenzione dell’Avviso Orale.

Nell’arco dei servizi esterni notturni eseguiti su tutto il territorio della Val Musone, sono stati controllati complessivamente nr. 50 veicoli, nr. 55 persone ed elevate nr. 8 contravvenzioni al codice della strada per violazioni varie quali: omessa copertura assicurativa, omesso uso delle cinture di sicurezza, uso continuo e smodato del telefonino durante la guida, dimenticanza dei documenti di guida, violazione dei limiti di velocità. Sono state altresì eseguite nr. 5 perquisizioni sul posto a soggetti di interesse operativo e controllati nr. 10 persone sottoposte agli arresti e alla detenzione domiciliare.

 

Commenti