• Gigli opera
  • Ti porto orto
  • Il mondo delle fiabe
  • Victoria
  • Ircer vende
  • Extra
  • Benefisio
  • Clinica dentale s.stefano
  • Banca Macerata
  • Unipol
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • Palio
  • Potentia
  • 1
  • 2

PORTO RECANATI – Si sono nuovamente rotte le pompe di sollevamento che garantiscono l’acqua per i 17861786 432371727098441 1103661455814056791 nservizi igienici prelevata da un pozzo artificiale ricavato in un’area dell’Hotel House.

Il pozzo è attivo da dopo che l’ASTEA ha staccato dalla rete idrica il maxi condominio per il mancato pagamento delle bollette.

Fuori del palazzone staziona una cisterna della Protezione Civile, in residenti usano acqua in bottiglia per usi alimentari, l’acqua prelevata dal pozzo (che non è potabile) per i servizi.

Per un paio di giorni non è stato possibile sostituire le pompe, poi l’amministratore giudiziario, Tomasino, è riuscito a reperirne un paio e far tornare l’erogazione.

Ma nel frattempo, qualcuno in portineria, anonimamente, aveva affisso un cartello per invitare ad andare nel pomeriggio dal sindaco per protestare, definendo pure l’orario.

Dall’House hanno subito chiamato il sindaco Mozzicafreddo per riferirgli che tutto era a posto e che l’iniziativa, qualora si fosse concretizzata, era frutto di un singolo “che tra l’altro non paga il condominio e reclama servizi”, hanno anche specificato al primo cittadino.

Commenti