• Clinica dentale s.stefano
  • Banca Macerata
  • Gigli
  • Ti porto orto
  • Tipico marche natale
  • Benefisio
  • Il mondo delle fiabe
  • Unipol
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • Stacchiotti
  • Future consulting
  • Gospel
  • CPL
  • BCC Surroga
  • Pacha mama
  • Teatro
  • Mille luci
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

PORTO RECANATI - Nel corso della mattinata di ieri 5 dicembre 2017, dalle ore 08.00 alle ore 14.00, dieci pattuglie di Carabinieri di cui 4 della Compagnia di Civitanova Marche, 4 della Compagnia d’Intervento Operativo del 4° Battaglione Veneto di Mestre (VE) e 2 del Nucleo Operativo Ecologico di Ancona, hanno proceduto ad un servizio straordinario di controllo del territorio nel comune di Porto Recanati, finalizzato a contrastare il fenomeno dei reati contro il patrimonio, ambientale e lo spaccio di stupefacenti.carabinieri 2

Nel corso dei controlli, anche con l’attuazione di posti di blocco, si è proceduto alle perquisizioni di alcuni appartamenti siti presso il condominio “River Village” e delle parti comuni dove, nascosti all’interno di una bocchetta antincendio veniva rinvenuto un involucro contenente 60 grammi di eroina suddivisa in più parti.

Durante i controlli alla circolazione stradale venivano ritirate 5 patenti per violazione art.135/14° c.d.s. (straniero residente in italia da oltre un anno che circolava con patente straniera) comminando complessivamente 930 euro di sanzioni e ritirata 1 patente poiché scaduta di validità.

Ispezionato il locale centro raccolta rifiuti comunale “isola ecologica” senza rilevare violazioni penale/amministrative.

In totale perquisite n. 18 persone con esito negativo. Controllate n. 210 persone e n. 90 veicoli .

Lo stesso servizio è stato ripetuto questa notte, 6 dicembre, dalle 00.00/06.00 a Civitanova Marche, con 4 pattuglie della Compagnia di Civitanova Marche, 4 della Compagnia d’Intervento Operativo del 4° Battaglione Veneto di Mestre (VE) e con la partecipazione, questa volta, del NAS di Ancona, effettuando numerosi posti di blocco in vari punti della città e controllo locali.

Nel corso dei controlli in uno dei locali siti nella zona della discoteca “Donoma” sono stati fermati all’interno due stranieri che sono risultati clandestini e che si trovano tutt’ora trattenuti presso questi uffici per le pratiche di espulsione e denunciati per non aver ottemperato ai decreti di espulsione precedentemente notificati.

Complessivamente sono state controllate 41 persone, 31 veicoli, 3 esercizi pubblici di cui uno contravvenzionato ed effettuate alcune perquisizioni veicolari, ma con esito negativo.

Commenti