• Benefisio
  • Banca Macerata
  • Ti porto orto
  • Il mondo delle fiabe
  • Gigli
  • Unipol
  • Clinica dentale s.stefano
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • Teatro
  • Stacchiotti
  • Gospel
  • CPL
  • Pacha mama
  • BCC Surroga
  • Future consulting
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

PORTO RECANATI – Con determinazione dirigenziale, l’amministrazione comunale ha affidato gli incarichi di messa in sicurezza antincendio del complesso Hotel House e riqualificazione delle aree esterne di prossimità.Affidati Porto Recanati Hotel House.jpeg

Per l’antincendio (100.000 euro di contributo straordinario da parte della Regione Marche da recuperare con azione coercitiva da parte del comune facendo rivalsa sui proprietari), progettazione esecutiva, coordinatore della sicurezza in fase di progettazione ed in fase di esecuzione, direzione lavori, e contabilità, C.P.I., l’incarico è stato conferito all’Ing. Andrea
Stefanovichj, titolare dello studio “IAS INGEGNERIA”, con sede in Ancona, mentre la redazione del Certificato di Prevenzione Incendi, è stato affidato all’Ing. Gino Firmano Rossi, con studio ad Ascoli Piceno.

L’ing. Stefanovichi curerà anche la fase relativa alla riqualificazione finanziata con fondi ministeriali per 1,5 milioni di euro.

Il Consiglio dei Ministri aveva classificato al sesto posto (sui 46 ammessi) al finanziamento, il progetto di massima presentato a suo tempo dal commissario straordinario Passerotti.

Se per l’antincendio si opererà direttamente sullo stabile, la riqualificazione prevede interventi esterni su una vasta area con tanto di interessamento dell’area archeologica di Potentia.
Saranno realizzati percorsi ciclopedonali che migliorino l’accessibilità delle aree interessate, anche con marciapiedi. Prevista anche la realizzazione di uno spazio attrezzato per la gestione di attività ludico ricreative, e di un nuovo parcheggio per l’House che sia collegato con lo stadio. Ci saranno piantumazioni e verrà aumentata l’illuminazione delle aree interessate per aumentare la fruibilità in sicurezza. Nel vasto quadro progettuale anche sistemazione delle rete fognaria.

Ma anche proiezioni d’intervento verso il sociale con il potenziamento del centro ludico ricreativo “la Tenda”, gestito dal comune, sostegno al processo formativo in collaborazione con le scuole, finalizzato a sperimentare un servizio doposcuola con il coinvolgimento degli studenti stranieri e italiani, realizzazione di interventi ed iniziative di educazione alla cultura delle legalità ed alla sicurezza dei minori sul territorio, servizio di contrasto alla violenza, abuso e tratta.

Commenti