• MyRecanati
  • Unipol
  • bcc 2022 06
  • bcc 2022
  • Musei Recanati
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • avis
  • Croce gialla
  • Astea
  • Astea 2020
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

nota del comune

MONTEFANO - Ieri è andato tutto per il meglio e questa è la cosa più importante. Erano settimane che si organizzava l'evento in maniera certosina ma gli ultimi giorni - come spesso accade - sono stati quelli più intensi, i più importanti, quelli che hanno permesso di accogliere la Carovana Rosa nel migliore dei modi.

L'Amministrazione Comunale ha creduto sin dall'inizio che si potesse raggiungere l'obiettivo: vista la portata dell'evento si è confrontata subito con le Associazioni Locali ed i vari attori che sarebbero stati fondamentali per la buona riuscita dell’evento, trovando fin da subito la massima collaborazione.

Ringraziamo la Protezione Civile, l’ANC Montefano, la nostra Pro Loco, SSD Montefano Calcio, le Scuole, i Commercianti, il Cosmari, le ANC e i Comuni limitrofi che hanno messo a disposizione il loro personale e i tanti cittadini che in maniera totalmente spontanea hanno risposto con prontezza, hanno abbellito le vie, gli angoli che donano unicità ai piccoli Borghi come il nostro, grazie a tutti gli Uffici Comunali, ai nostri Operai e alla Polizia Municipale che hanno lavorato insieme per garantire sicurezza e le migliori condizioni possibili.

Ci sono Manifestazioni come questa nelle quali non sono ammessi errori, tutto deve scorrere liscio e senza intoppi.

Il pubblico ha potuto godere di uno spettacolo d'altri tempi, sensazioni che ricorderemo per sempre, del resto era dal 1961 che il Giro d'Italia non passava per il nostro paese. Questa volta però si è voluto azzardare, c'era la possibilità di avere la massima visibilità, la Carovana Rosa con la sua scorta, i mezzi tecnici con tanto di elicotteri, i mezzi pubblicitari e naturalmente loro, i Ciclisti.

Tutto questo avrebbe potuto addirittura transitare per il Centro del paese attraversandolo per intero. Quale migliore occasione per mostrare la bellezza che ci ha da sempre caratterizzato e che sempre più soprattutto dopo tanti eventi avversi è importante mettere in risalto?

E allora tanto impegno, riunioni, piani di lavoro con tanti attori diversi ma in egual misura indispensabili e preziosi.

Tantissimi cittadini, volontari, appassionati di questo sport e non che si sono uniti per centrare l'obiettivo.

Se questa Manifestazione doveva insegnarci qualcosa, ebbene ce l'ha insegnato profondamente, in maniera inequivocabile e indelebile. Ci sono diverse persone che avevano le lacrime agli occhi, lacrime di gioia e di soddisfazione perché fino a poco tempo fa sembrava impossibile quanto si stava vivendo. Le campane che suonavano a festa annunciavano l'arrivo degli atleti che si apprestavano a salire verso Piazza Bracaccini, il Rosa ovunque, i fiori, le bandierine, i palloncini, i bambini sorridenti, momenti indescrivibili.

Questa esperienza ci ha ricordato che cosa significa fare fronte comune, ci ha indicato la via, sottolineato in maniera netta che un paese - ancorché di piccole dimensioni come il nostro - può esprimersi ad alti livelli e può confrontarsi con realtà molto più grandi e più importanti.

E allora non fermiamoci ma continuiamo a sognare, continuiamo a guardare oltre l'ostacolo, da vera comunità, uniti, insieme, solo così potremo continuare a vivere momenti gioiosi come questo che saranno motivo di vanto e crescita per tutti noi. Grazie a tutti!

IMG 20220518 WA0015IMG 20220518 WA0014

IMG 20220518 WA0016IMG 20220518 WA0013

IMG 20220518 WA0012