• Unipol
  • Gran Tour Marche
  • Il mondo delle fiabe
  • BCC conto giovani
  • Pallacanestro recanati
  • Benefisio
  • Musei Recanati
  • Astea
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • Stacchiotti
  • Leguminaria 2018
  • Persiani 2018
  • Pacha mama
  • Valverde 2018
  • CPL
  • Banca MC GIF
  • Miccini
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

PORTO RECANATI - Dal 1993, anno successivo alla strage di Capaci, il Sindacato Autonomo di Polizia (SAP) organizza, nel mese di Maggio, il “Memorial Day”, una manifestazione realizzata per celebrare, su tutto il territorio nazionale, le vittime della mafia, del terrorismo, e di ogni forma di criminalità, e per commemorare non solo i servitori dello Stato, ma anche giornalisti, politici, religiosi e semplici cittadini che hanno pagato con la vita il loro impegno a favore della collettività.

A partire dal 2016 le finalità dell’iniziativa sono state estese anche ai valori della “verità” e della “giustizia”, temi che rappresentano due punti fermi del nostro Sindacato, quotidianamente impegnato nella tutela degli operatori di Polizia; è nato, dunque, il “Cammino della Memoria, della Verità e della Giustizia”, in programma, quest’anno, dal 6 al 19 maggio.saplocandina

Durante l’iniziativa verranno percorsi a piedi circa 400 km attraversando l’Italia da Roma a Monte Sant'Angelo, in Puglia, per porgere un tributo a chi ha sacrificato la sua vita per un paese migliore e per tutti noi. A questo percorso si affiancherà la “Staffetta della memoria”, durante la quale gruppi di ciclisti in partenza da Capaci, Lecce, Udine, Villa San Giovanni correranno lungo l’intero Paese fino ad arrivare a Monte Sant’Angelo. Un’altra staffetta partirà da Aosta per arrivare alla Sacra di San Michele, sopra ad Avigliana, in provincia di Torino.

Il prossimo 17 maggio, i “tedofori” in bicicletta faranno tappa a Porto Recanati, dove verrà organizzata una importante giornata di commemorazione, che avrà inizio alle ore 9., con la deposizione di due corone presso i parchi comunali dedicati rispettivamente ai Dirigenti della Polizia di Stato Giuseppe Montana e Antonino Cassarà, vittime della mafia, ed al Generale dei Carabinieri Gennaro Niglio, protagonista della lotta alla criminalità organizzata.

A questo momento di riflessione, seguirà lo spettacolo teatrale dal titolo “Lascero’ che una nuvola vi accompagni”, che si terrà alle ore 10, presso l’Auditorium di Via Dante Alighieri 2, c/o l’Istituto Comprensivo Enrico Medi.

La rappresentazione ha ad oggetto la narrazione, in forma di musical, della vita del Giudice Antonino Caponnetto costitutore del pool antimafia a Palermo, ripercorrendo di fatto dieci anni di storia di lotta alla mafia, fino agli attentati che hanno visto il sacrificio dei giudici Falcone e Borsellino.

Del cast sono parte integrante due agenti della scorta storica del giudice Caponnetto, oltre a numerosi attori e musicisti di elevata professionalità.

Saranno invitati alla manifestazione i rappresentanti delle Istituzioni Pubbliche Civili e religiose e delle forze dell’ordine e gli alunni delle Scuole Medie di Porto Recanati, con l’auspicio che l’iniziativa possa contribuire alle finalità perseguite e che i giovani possano cogliere l’invito, loro rivolto, ad intraprendere e condividere il duro e costruttivo percorso della legalità.

Porteranno la loro toccante testimonianza Alma Petri, vedova del Sovrintendente Petri Emanuele, ucciso dalle Brigate Rosse nel compimento del suo dovere e Laura Apolloni, superstite dell’attentato al Bataclan di Parigi del 13 Novembre 2015.