• Unipol
  • Musei Recanati
  • Teatro persiani
  • Pallacanestro recanati
  • Il mondo delle fiabe
  • Astea
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • Banca MC2
  • Banca MC GIF
  • CPL
  • Paesaggio
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Nota del coordinamento di FdI

PORTO RECANATI - La storia degli eccidi delle foibe e dell'esodo giuliano-dalmata sono da sempre una pagina della nostra storia che è stata volutamente oscurata e di cui anche oggi si fatica a parlare, come Fratelli d'Italia vogliamo invece ricordare e rendere omaggio al sacrificio di quegli italiani restituendo loro almeno la dignità del ricordo. 

Gli esponenti del partito di Giorgia Meloni ricordano che se l'Italia ha istituito il 10 febbraio come Giorno del Ricordo in memoria delle vittime delle foibe e dell'esodo giuliano-dalmata è sicuramente merito della destra e del ruolo fondamentale giocato dalle organizzazioni giovanili di Alleanza Nazionale, con una legge che fu votata da quasi tutto il Parlamento.

Ed è proprio partendo dal concetto del dovere della memoria cui tutti siamo chiamati che Fratelli d'Italia chiede all'amministrazione comunale di Porto Recanati di prevedere l'intitolazione di una nuova strada, piazza o altro luogo pubblico ai Martiri delle foibe.

Un segnale forte ed inequivocabile, una risposta istituzionale a chi, ancora oggi, per ideologia politica, tenta anche di negare quella terribile realtà storica per troppi anni volutamente oscurata. Per questo serve un impegno collettivo e crediamo che l'individuazione di un ideale luogo del Ricordo possa contribuire a fare un passo avanti verso il riconoscimento di una verità storica che onori quelle vittime ed i loro familiari.

foibe 2019 online