• Pallacanestro recanati
  • Unipol
  • Il mondo delle fiabe
  • BCC conto giovani
  • Musei Recanati
  • Benefisio
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • Gran tour
  • Infinito
  • Banca MC GIF
  • CPL
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

PORTO RECANATI – Si è aperto questa mattina il processo al 35enne marocchino Marouane Farah che deve rispondere dell’incidente stradale in cui hanno perso la vita Gianluca Carotti e Elisa Del Vicario, la coppia di Castelfidardo che si trovava all’interno dell’auto, insieme ai due figli, contro la quale si è schiantato il mezzo condotto dal magrebino.

Marouane, detenuto a Montacuto, è arrivato in ambulanza in Tribunale, su una sedia a rotelle, in quanto ancora con i postumi dello schianto.

In aula il difensore, Vando Scheggia, ha chiesto un rinvio di pochi giorni vista la rapidità con la quale la Procura della Repubblica era arrivata a fissare l’udienza.

Si tornerà in aula l’8 aprile mentre Farouane domani tornerà in aula per la vicenda di spaccio che lo ha coinvolto mesi fa con l’indagine dei carabinieri che avevano sequestrato 225 kg di marijuana.

Da fissare invece l’udienza per la droga trovata nella sua abitazione di Monte San Giusto durante una perquisizione subito dopo lo schianto di Porto Recanati.

incidente porto recanati 864x450