• Il mondo delle fiabe
  • Unipol
  • Benefisio
  • Musei Recanati
  • BCC conto giovani
  • Pallacanestro recanati
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • Banca MC GIF
  • CPL
  • Gran tour
  • Infinito
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

PORTO RECANATI – Una vera e propria tromba d’aria quella che si è abbattuta anche lungo la costa flagellando in particolare la zona tra Scossicci e Marcelli di Numana dove si registrano i danni maggiori.
Lettini e sdraio volati via lungo il litorale danni ad alcuni chalet.
A Porto Recanati comignoli pericolanti, diverse auto finite sotto piante sradicate.
E’ andata bene all’equipaggio della Croce Azzurra che ha fatto appena in tempo a scendere dal mezzo prima che questi venisse schiacciato da una pianta.
Un’auto in sosta in centro è stata “infilzata” al parabrezza da un palo di legno. Un albero è caduto davanti l'ingresso del cimitero.

Scrive il sindaco dal profilo ufficiale FB dell'amministrazione: "Nel pomeriggio di oggi, intorno alle 18.30 si è scatenata sulla città una violenta bufera di vento e pioggia che nell'arco di mezz'ora ha provocato allagamenti, caduta di rami e alberi e tegole ed ha fatto volare tutto quello che la furia del tempo ha trovato sulla sua strada, compresa la spiaggia dove sono volati sdraio ed ombrelloni. Non sono stati registrati feriti se non in un caso di taglio, per fortuna, di piccola entità. Disagi un po' ovunque per il traffico soprattutto lungo la S.S.16 e nei campeggi per le strutture leggere. Danni per alcune strutture commerciali all'aperto dove sono volati via teloni, tende, pedane.
I danni più evidenti al patrimonio botanico pubblico e privato, dove molti alberi sono stati schiantati e sono ricaduti sulle strade senza conseguenze per le persone.
La Protezione Civile Comunale, con il Sindaco, è immediatamente entrata in servizio rispondendo ad ogni chiamata e verificando la situazione nelle varie zone della città. In servizio da subito e fino all'1 tre pattuglie di Polizia Municipale che con il Comandante Vignoni hanno provveduto a regolare il traffico, nell'immediatezza davvero complicato con entrambi i sottopassi allagati e la Statale bloccata da due alberi caduti e a fronteggiare le tante richieste. Il servizio tecnico esterno, immediatamente richiamato in servizio dal Responsabile, geom. Re, hanno provveduto alla riapertura delle strade, alla rimozione delle piante nei punti più pericolosi (impossibile fare tutto in serata), al ripristino dei sottopassi dove fogliame e detriti rotolati con violenza avevato ostruito le caditoie, a porre transenne e nastri di recinzione dove passare è ancora pericoloso. Tutti hanno prestato la loro opera con la massima solerzia, senza vincoli di orario e senza risparmiarsi.
Prezioso il contributo dei Carabinieri che oltre al ruolo proprio nelle emergenze, hanno operato anche per risolvere situazioni critiche pratiche, in modo particolare il Comandante Carbonari che, sega elettrica alle mani, ha tagliato rami pericolosi liberando una via.
Subito intervenuta ed ancora in servizio la CPM per i pali che sono stati danneggiati o sono caduti sotto la furia del tempo.
Cercheremo di riportare alla normalità la città nel minor tempo posibile ma è certo che ci sarà tantissimo da fare".

66490381 2581278241885339 4934280908950732800 nDANNISCOSSICCI

66481624 347904362771308 8354819410677989376 n

66156511 2581277851885378 4285291327387598848 n

66588981 2397312133869997 5569015734576611328 o

MONTEFANO – Tetti scoperchiati dal vento e tegole che hanno colpito un ragazzo che è stato trasportato a Macerata per le cure del caso. Delle coperture in lamiera sono volate via ed hanno danneggiato tetti vicini. Danni anche alle strutture del campo sportivo.

66492449 2212348565484820 3395931616181223424 nMONTE1

MONTECASSIANO – Ferito uno dei titolari del bara Bonnie&Clide a Vallecascia. L’uomo era uscito per mettere al sicuri degli ombrelloni quando è stato colpito da un albero che si è abbattuto su di lui. Intervento del 118 per le cure al Pronto Soccorso di Macerata.
Dal tetto dell’Hotel Recina è volta via la H che è rimasta pericolosamente penzolante.
“Grazie al lavoro straordinario degli operai comunali, dei vigili, della protezione civile e delle imprese che ci hanno aiutato siamo riusciti in poche ore a riaprire la viabilità –scrive il sindaco Catena - Restano tante situazioni critiche. Il ragazzo che si è ferito a Vallecascia sembra non sia in pericolo di vita in base alle informazioni avute dall’ospedale. Questa è la notizia più importante che attendevo. Restano anche molti rami spezzati pericolanti e con il buio non è più possibile procedere. Anche nei parchi e al cimitero ci sono alberi spezzati. Domattina ci si rimette al lavoro. Nel frattempo resta chiusa al traffico la viabilità lungo la “corta di Montefano” a causa di un grosso albero caduto che non è stato possibile rimuovere. Si invitano anche i privati a provvedere quanto prima alla messa in sicurezza degli alberi di proprietà privata.
Manca poi la corrente elettrica in diverse zone del comune, così come in tanti comuni della regione Marche che è stata duramente colpita dalle fortissime raffiche di vento. L’allerta meteo è stata estesa anche a domani e si invita nuovamente la cittadinanza alla massima prudenza”.

POTENZA PICENA – Alberi caduti lungo la SP Regina e sulla strada che collega Recanati a Potenza. Diverse criticità nel centro storico e zone varie tra cui la mancanza di erogazione elettrica.
“L’ufficio tecnico comunale e la polizia municipale –si legge sulla pagina FB dell’amministrazione comunale- si stanno adoperando per mettere in sicurezza e ripristinare le strade e le varie criticità nel territorio comunale. È stato reso operativo il COC (centro operativo comunale) per coordinare le operazioni di controllo".