• BCC conto giovani
  • Teatro persiani
  • Musei Recanati
  • Pallacanestro recanati
  • Astea
  • Unipol
  • Il mondo delle fiabe
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • Infinito
  • CPL
  • Banca MC GIF
  • Citylab
  • Leguminaria
  • Gran tour
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

nota del Comitato di Quartiere Santa Maria in Potenza

PORTO RECANATI - Il Quartiere S. Maria in Potenza è in una situazione di degrado insostenibile: lottizzazioni comunali e private sono in completo stato di abbandono.

Sono anni che facciamo segnalazioni in Comune senza ottenere nessuna risposta. La situazione degenera sempre di più tanto che ormai oltre il 50% del territorio versa in queste condizioni.

Il rischio idrogeologico del quartiere è altissimo. Sono quattordici anni (documentati) che i fossi di scolo delle acque piovane non vengono puliti e risultano ormai quasi inesistenti e non sboccano più in mare.foto 1 proprieta comunale

Il quartiere è ad alto rischio inondazione segnalato anche dal P.A.I. (E: 160002 R4). Ricordiamo che il territorio del quartiere in passato è già stato allagato completamente dal fiume Potenza nel 1982 e parzialmente nel 2011.

Il comitato si sta interessando per la messa in sicurezza del fiume Potenza da diversi anni tramite segnalazione scritta (27 ottobre 2015) al Genio Civile di Macerata della criticità del fiume nel tratto che interessa il nostro quartiere, che va dalla foce al Molino Gatti.

Dopo vari incontri con il Genio Civile, finalmente una buona notizia: i lavori inizieranno a novembre. Il comitato ringrazia l’ing. Marzialetti e il suo staff per il progetto (di cui abbiamo a disposizione la copia), per la sua disponibilità ad incontrarci e per i numerosi colloqui telefonici.

Il comitato porta inoltre a conoscenza gli abitanti del quartiere e chiunque per lavoro o altre motivazioni si recasse nella zona industriale che sin dal 1999 esiste un piano di protezione civile per calamità naturali e rischio industriale, di cui nessuno è mai stato messo a foto fosso 2conoscenza nonostante l’obbligo di divulgazione (tramite assemblee) spetti ai sindaci che sono i responsabili della protezione civile.

Noi siamo venuti a conoscenza di tale piano dopo lettera inviata al Dott. David Piccinini della protezione civile regionale, il quale ha ricevuto in risposta dal Comune che il piano esiste ed è consultabile in Comune.

Ci chiediamo come possa un cittadino consultare questo piano se non è messo a conoscenza della sua esistenza?

Confidiamo nel Sindaco affinché porti a conoscenza di questo piano tutti coloro che ne sono interessati.

Tuttavia ci teniamo a puntualizzare che non siamo concordi con i punti di ritrovo stabiliti dal nuovo piano, in quanto riteniamo siano inadeguati per fronteggiare l’eventuale situazione di emergenza.

Il comitato ringrazia infine il Prefetto e tutte le forze dell’ordine per l’impegno messo per il ripristino della legalità all’Hotel House, facente parte del nostro quartiere.

Concludiamo rinnovando l’invito a tutti gli abitanti alla tradizionale cena di quartiere che si terrà sabato 12 ottobre 2019 alle ore 20,30 presso il Ristorante da Giacomo.

foto 2 lotto privato

foto 3 lotto privatofoto fosso 1