• Unipol
  • Astea
  • Teatro persiani
  • Il mondo delle fiabe
  • Pallacanestro recanati
  • Musei Recanati
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • Banca MC2
  • Paesaggio
  • CPL
  • Banca MC GIF
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

PORTO RECANATI - Si è tenuta oggi la seconda assemblea dei condomini del River Village che dopo l'assunzione da parte dell'avv. Giovanni Buonocunto di Napoli della conduzione amministrativa, sta piano piano cercando di rientrare in un alveo gestionale più compatibile anche se le difficoltà non mancano.

Oggi si deliberava su questioni molto condominiali: assegnazione pulizie, consumi acqua, custodia delle chiave dei locali con i quadri tecnici, etc..

Il legale partenopeo, con cui ci siamo intrattenuti prima dell'inizio dell'assembela, ha lamentato che ancora non ha ricevuto dal precedente amministratore, l'arch. Antonini, l'archivio documentale del condominio.riunione condominio 1200x600

Su questo aspetto Antonini, che abbiamo interpellato, ci ha riferito che nei tre incontri fissati per il passaggio dei documenti nel suo ufficio, Buonocunto non si è presentato.

Tornando al River, Buonocunto ci ha confermato che i piani di rientro per le spettanze elettriche e dell'acqua stanno funzionando anche se per la fornitura idrica vuole chiarire con l'ASTEA perchè il condominio sia contrattulizzato per "usi diversi" e non come "acqua potabile".

Una differenza di costi per i condomini molto alta con quella praticata e sulla quale vuole verificare il perchè dell'adozione e se il contratto di fornitura possa essere modificato.

Si avrebbero risparmi forti e risorse da impegnare in altri interventi.

Nota dolente l'ascensore: per ora uno solo in funzione su tre e che deve lavorare appunto per tre, ma è uno degli impegni che il legale ha in cima all'agenda degli interventi che comunque devono sempre fare i conti con una economia tutta da ricostruire recuperando quei crediti che solo riacquisendo la documentazione può iniziare ad esigere dai morosi.

Prima di iniziare l'assemblea l'avv. Buonocunto ci ha congedati con "questo River è un pozzo senza fondo ...", riferendosi alle lettere che gli stanno arrivando dagli avvocati di artigiani e professionisti che reclamano il saldo delle loro spettanze, "ma di cui non so ricostruire la genesi mancandomi la documentazione".