• Musei Recanati
  • Unipol
  • Teatro persiani
  • Pallacanestro recanati
  • Il mondo delle fiabe
  • Astea
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • GOF 2020
  • Menghini
  • BCC
  • Banca MC GIF
  • Banca MC2
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

PORTO RECANATI - Proseguono senza sosta le attività di controllo lungo la filiera ittica e finalizzate a garantire la tutela della salute del cittadino nonché la salvaguardia del patrimonio ittico nazionale, prevenendo l’immissione sul mercato di alimenti non in regola con la normativa vigente.

Nella mattinata di mercoledì 22 gennaio, nell’ambito di controlli mirati a prevenire la commercializzazione abusiva di prodotto ittico, personale di pattuglia a terra della Guardia Costiera di Porto Recanati dopo attenta perlustrazione dell’arenile e delle vie interne del territorio di competenza, ha intercettato un furgone carico di un ingente quantitativo di prodotto ittico pronto per essere immesso nel mercato per la successiva commercializzazione.

lumachineI movimenti, gli atteggiamenti ed il modo di fare dell’autista ha insospettito i militari tanto da far scattare il controllo del mezzo dove al suo interno erano depositati 22 sacchi di gasteropodi nella fattispecie “lumachine di mare” (nassarius mutabilis) per un totale di Kg. 550,00 circa sprovvisti di qualsivoglia documentazione amministrativa e bolli sanitari che ne potessero attestare la salubrità e la lecita provenienza.

Nel corso dell’attività è intervenuta in supporto una pattuglia della locale stazione dei Carabinieri.

Oltre al sequestro dell’interno quantitativo, all’autista del mezzo sono state comminate due sanzioni amministrative per un totale complessivo di euro 3500, per trasporto di prodotti ittici privi della documentazione obbligatoria comprovante la tracciabilità e dei bolli sanitari che ne attestano il prescritto iter di filiera controllata attraverso preposto centro di spedizione autorizzata.

Al termine delle operazioni di contestazione, venivano allertati i medici dell’Asur Marche i quali dichiaravano il prodotto ittico vivo e vitale, pertanto idoneo al rigetto in mare, avvenuto successivamente con la motovedetta dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Civitanova Marche.

I controlli alla filiera della pesca da parte del personale della Delegazione di Spiaggia - Guardia Costiera Porto Recanati proseguiranno con tolleranza zero verso coloro che di fatto effettuano attività illecite.