• Unipol
  • Teatro persiani
  • Pallacanestro recanati
  • Astea
  • Il mondo delle fiabe
  • Musei Recanati
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • Menghini
  • Banca MC2
  • Banca MC GIF
  • GOF 2020
  • BCC
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

PORTO RECANATI – Mia Martini muore il 12 maggio del 1995 a Cardano al Campo a soli 47 anni.

E l’assessore al turismo e cultura Angelica Sabbatini sta lavorando per ricordare la cantante, che ha vissuto diverso tempo in gioventù nella cittadina rivierasca, con un evento che ne ricordi la carriera artistica durante il quale conferirle, alla memoria, la cittadinanza onoraria.

Mia Martini, pseudonimo di Domenica Rita Adriana Bertè, di origini calabresi dov’era nata a Bagnara Calabra, è considerata una delle voci femminili più belle ed espressive della musica mimileggera italiana di sempre, dotata di un vocale capace di passare da note passionali a note più dolorose con grande facilità e caratterizzata dal suo essere sofisticata e con una forte intensità interpretativa.

Mia, le sorelle Loredana e Leda, hanno abitato diversi anni a Porto Recanati dove si era trasferito il padre per motivi di lavoro.

Bertè è stato infatti per diversi anni Direttore Didattico della scuola prima di trasferirsi ad Ancona.

All’epoca molti ricordano che il maestro Bertè teneva lezioni agli studenti che dovevano recuperare.

La famiglia Bertè all’inizio della sua permanenza a Porto Recanati abitò in piazza Carradori, poi in via Leopardi.