• Musei Recanati
  • Emigrazione
  • Pallacanestro recanati
  • Test clinica lab
  • Unipol
  • Il mondo delle fiabe
  • Astea
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • BCC
  • Banda
  • Banca MC
  • Sottosopra
  • Astea 2020
  • Menghini
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

PORTO RECANATI - Era atteso da tempo è c'è stato ieri un incontro tra il sindaco Mozzicafreddo ed alcuni rappresentanti il quartiere Europa su alcuni temi che interessano la zona, presenti anche esponenti del comitato Fosso della Vena.

In agenda la situazione Fosso della Vena e scarichi fognari dell’Hotel House; l'area cani (il quartiere Europa ha presentato a suo tempo delle idee), piccoli lavori di manutenzione su arredi e aree pubbliche.

120013094 995346824295834 7372325599520925793 oSu FB Riccardo Agostinelli ha relazionato circa gli esiti dell'incontro.

"Sul punto uno, il Sindaco ci ha informati sui lavori fatti all’Hotel House per evitare che gli scarichi di questo condominio confluiscano nel fosso della Vena. Ci ha “assicurato” che sono state riparate le tubazioni rotte, puliti i pozzetti e che sarà posizionata una tubazione lunga circa 130 ml. al fine di escludere definitivamente la possibilità che le acque nere e grigie dell’Hotel House confluiscano nel fosso della Vena. Intanto, ha continuato il Sindaco, con gli interventi eseguiti dovrebbero essere impediti altri sversamenti di acque reflue. Alla nostra richiesta di poter seguire più da vicino questo ed altri importanti fenomeni di interesse pubblico che potrebbero verificarsi, il Sindaco ha dato la disponibilità a tenerci informati e a farci partecipare ai sopralluoghi e alle visite che egli stesso programmerà e si recherà a fare. Superfluo dire che è stata apprezzata moltissimo questa cosa. Ci sono stati consegnati i documenti che avevamo chiesto con istanza di accesso agli atti datata 2 u.s. Nella documentazione consegnataci c’è la relazione dell’amministratrice del condominio dell’Hotel House e alcune foto dei lavori fatti sull’impianto fognario del palazzone multietnico prima che fosse concessa l’ulteriore e ultima proroga all’ordinanza. Dalle foto, a nostro avviso, risulterebbe che i lavori, fino al momento della richiesta dell’ultima proroga, che non fossero mai iniziati, lasciando sottintendere con questo che la proroga fu concessa senza motivo, sul nulla. Abbiamo chiesto al Sindaco chi ora dovrebbe pulire quel tratto di fosso della Vena che dalla SS16 arriva sino al laghetto Volpini e che versa in condizioni pietose sotto ogni aspetto. Residui fognari ancora presenti, percorso parzialmente ostruito da bancali e tavole di legno, da canne e da ogni tipo di vegetazione. Ieri per la pulizia del fosso dovrebbero avere interpellato il Consorzio di Bonifica delle Acque. Domani il segretario comunale ci comunicherà se quel lavoro sarà fatto dal suddetto Ente. E' stato fatto osservare al Sindaco che in ogni caso le acque del fosso della Vena non dovrebbero confluire nel laghetto Volpini, poiché come si è verificato in questo caso le falde del laghetto potrebbero essere compromesse. E' stato suggerito al Sindaco di coinvolgere nel discorso inquinamento anche i proprietari delle aree dove passano le tubazioni delle acque reflue dell'Hotel House e il fosso della Vena".119994450 995345727629277 8241750519898561804 o

"Sul punto due il Sindaco ha confermato che l’amministrazione comunale è favorevole alla realizzazione dell’area cani, ma non in piazza Europa bensì al parco Dante Euro 2. Oltre che avere esternato la nostra contrarietà a quell’idea, abbiamo proposto un’altra area, dove poterla realizzare. Precisamente nell’angolo nord – ovest sempre del parco Europa. A quel punto vista la nostra insistenza, il Sindaco ci ha detto d’inviare un’altra richiesta dove sia indicato il nuovo sito. Ciò senza garantirci che l’istanza sarà accolta e aggiungendo che in ogni caso la realizzazione dell’area cani non sarà imminente. Potrebbe andare a finire a fine anno 2020".

"Sul punto tre, il Sindaco ci ha riferito che forse ha trovato un modo per permettere ai cittadini di poter fare dei piccoli lavori di manutenzione in tranquillità, sotto degli aspetti del rispetto delle norme e della sicurezza delle persone. Il Comune fornirebbe i materiali necessari per le manutenzioni. A breve, ha detto il Sindaco, invierò a tutti i quartieri, la documentazione inerente a quanto sopra detto, affinché ne prendano visione e ne esprimano un parere".

"Sul finire dell’incontro abbiamo fatto presente che la fontanella di piazza Europa era ancora priva di acqua, al che il Sindaco ha dato subito disposizione agli operai del Comune affinché ne ripristinassero l’erogazione. Per l’ennesima volta, siamo ritornati a dire che piazza Europa ha bisogno di una maggiore cura e attenzione. Abbiamo fatto presente che ancora una volta gli irrigatori di piazza Europa si sono sfasati e l’acqua arriva a colpire di nuovo la casetta del libro, provocando danni alla stessa casetta e al suo contenuto. Da ultimo abbiamo fatto presente che in piazza Europa ci sono molti lampioni che non funzionano, al che il Sindaco ci ha fornito il numero telefonico della C.P.M. al quale possiamo chiamare per un intervento sugli stessi".