• Musei Recanati
  • Test clinica lab
  • Emigrazione
  • Unipol
  • Il mondo delle fiabe
  • Astea
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • Menghini
  • Astea 2020
  • Avis
  • BCC
  • Sottosopra
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Nota del movimento Fronte Comune

PORTO RECANATI - All’ordine del giorno la situazione politica locale e l’elaborazione di un calendario di impegni che vedrà impegnati i partecipanti a questo progetto.

La situazione locale oggi evidenzia una pericolosa stagnazione progettuale e di prospettive circa una politica che non sembra garantire al cittadino le forme più elementari di protezione sociale né tantomeno il necessario impegno costruttivo che, alla luce di ciò che emerge dalla constatazione di fatto delle cose, latita da troppo tempo.

Ed allora ben venga una importante novità nel panorama politico locale il cui fine, come già accennato nel documento di intenti, ha come scopo mettere il cittadino e le sue necessità al centro del progetto, restituendogli “voce” e dignità sociale.FRONTENUOVO

Sono state cosi assegnate delle “deleghe “ che investiranno i partecipanti di un elaborato piano progettuale che avrà presto delle linee guida.

La presenza nel gruppo di persone che vogliono bene alla cittadina, fa ben sperare nella bontà e nella riuscita del progetto.

C’è chi avrà il compito di monitoraggio economico del territorio vista la notevole esperienza accumulata in tanti anni a contatto con la realtà produttive del territorio.

Un’altra delega importante che riguarda la sicurezza dei cittadini, in effetti molto richiesta da chi oggi sente minacciata la sua libertà individuale da situazioni incontrollate o quasi di delinquenza ordinaria, è stata assegnata ad un ex commissario di polizia in pensione che ha sempre lavorato in prima linea in difesa delle istituzioni e del territorio.

Il discorso “giovani” è stato affidato ad un ragazzo neo laureato in filosofia, oggi apprezzato giornalista e famoso youtuber. I giovani oggi sono stati completamente dimenticati anzi, direi penalizzati da scelte cervellotiche di questa amministrazione ed hanno il sacrosanto diritto di vedere finalmente riconosciute le loro giuste, normali richieste di vivere la loro giovinezza senza quegli assurdi paletti che ne hanno, finora, limitato i movimenti.

Altro discorso importante riguarda il commercio portorecanatese. Chi ha assunto l’impegno è uno dei più noti commercianti del posto che, come pochi, ha il polso chiaro della situazione del commercio in loco e di tutte le difficoltà che oggi il commercio vive.

Un impegno importante lo abbiamo assunto con gli abitanti dell’Hotel House. Saremo pronti ad impegnarci per restituire all’House la sicurezza al palazzone e la dignità alle persone perbene che in esso abitano. L’House può e deve diventare il valore aggiunto per la cittadinanza e ci impegneremo affinchè quella struttura riprenda vita senza essere additata come esempio di inciviltà. L’impegno lo abbiamo preso in due e siamo determinati a fare bene.

Ecco, in sintesi, le priorità oggi, di Fronte Comune.

Siamo un gruppo deciso a segnare una svolta nel rapporto Cittadinanza/istituzione creando una forma di “Democrazia partecipata” in cui ogni cittadino diventa importante nella vita del paese. Non è retorica ma il vero auspicio che ci proponiamo.

Chi vuol aderire al progetto con idee ed indicazioni è il benvenuto. A presto con Fronte Comune.