• Musei Recanati
  • Unipol
  • Emigrazione
  • Astea
  • Test clinica lab
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • Astea 2020
  • Menghini
  • BCC
  • Sottosopra
  • Avis
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

PORTO RECANATI – In attesa che parta il Museo del mare, di cui è stato già presentato il progetto guida del nuovo allestimento, l’amministrazione comunale punta ad un rilancio delle eccellenze culturali della città partendo da una valorizzazione del sito archeologico di Potentia e ad un riallestimento del piccolo musoe di cimeli gigliani.

Per interventi sul sito archeologico di Potentia ci sono a disposizione 55.000 euro da parte del Ministero dei Beni Culturali e Sovrintendenza, che saranno destinati al rifacimento delle copertura, recinzione, creazione di una passerella sopraelevata, nuovi pannelli illustrativi.

Grazie ad una convenzione con l’Università di Macerata, il sito sarà oggetto di un tirocinio e nel periodo estivo si terranno corsi di archeologia sperimentale.

Non solo interventi nell’area archeologica ma anche per l’esposizione dei reperti custoditi al castello Svevo che avranno un nuovo allestimento con la valorizzazione della statua del togato oggi sin troppo celata in un luogo poco accessibile e l’esposizione di altri reperti sinora in custodia alla Sovrintendenza.

Altra novità in arrivo quella di una rivisitazione del piccolo allestimento dedicato ai reperti gigliani che avranno una nuova visibilità.

archeologicaResto PortoRecanati15875085 1837480409806420 3210336988951236886 o