• Unipol
  • Musei Recanati
  • MyRecanati
  • bcc 2022
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • Avis
  • Astea 2020
  • Astea
  • Menghini
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

PORTO RECANATI - Ieri mattina l’assessore Riccetti, su delega del sindaco Michelini, che aveva altri impegni istituzionali, ha partecipato ad un incontro (nella foto) tenutosi presso il Municipio di Montecassiano, con i rappresentanti dei Comuni ubicati nel territorio della Valle del Fiume Potenza e dei Rettorati delle Università di Macerata e Camerino.

"I predetti Enti territoriali - scrive il sindaco Michelini-, con esclusione di Porto Potenza e Porto Recanati, hanno già sottoscritto da diversi mesi un protocollo d’intesa diretto a collaborare fattivamente al fine di promuovere congiuntamente lo sviluppo multifunzionale del loro territorio che presenta caratteristiche ambientali, economiche, paesaggistiche, storiche e socio-culturali del tutto simili e connesse.Fra gli obbiettivi dell’intesa citiamo: la manutenzione della fascia fluviale, la valorizzazione del territorio dal punto di vista ambientale, culturale, turistico, architettonico, sociale, economico, tecnologico, la valorizzazione dei percorsi ciclopedonali e l’ammodernamento delle infrastrutture. La sinergia fra Comuni consentirà di cogliere le opportunità che i bandi regionali ed europei offrono, ma che ogni Comune singolarmente non riesce a sfruttare per carenza di risorse umane o finanziarie e, soprattutto, di sfruttare in maniera coordinata le possibilità offerte dal Next Generation EU e dal Piano di Ripresa e Resilienza presentato dall’Italia (cosiddetto PNRR)".

"La precedente amministrazione Mozzicafreddo aveva purtroppo declinato l’invito ad unirsi sin da subito al progetto -puntualizza Michelini-.  Per quanto ci riguarda siamo invece consapevoli che solo ragionando in termini di progettualità su vasta scala sarà possibile intercettare le risorse messe a disposizione dall’UE. Pertanto abbiamo in animo di chiedere alle Amministrazioni coinvolte di poter aderire all’iniziativa in modo da poter beneficiare sia dei vantaggi della cooperazione sia dell’apporto qualificato e specialistico del mondo accademico".

245698630 109849244811830 3954672595956211061 n