• bcc 2022
  • Unipol
  • MyRecanati
  • Musei Recanati
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • Avis
  • Astea 2020
  • Astea
  • Menghini
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

PORTO RECANATI – Scene da film la scorsa notte all’uscita del casello dell’A14 e nelle campagne circostanti quando i carabinieri osimani da tempo sulle tracce di una banda dell’est Europa, dedita a furti nelle case ed altre azioni predatorie, hanno avuto sentore che il gruppetto fosse in zona.

Unico indizio una Audi S3 nera con la quale si muovevano.

E così all’uscita del casello è stato allestito un posto di blocco dopo avvistamenti del mezzo tra Falconara, Senigallia, Osimo e Castelfidardo.

Avevano visto giusto i carabinieri e la potente supercar 3600 di cilindrata è uscita proprio da quel casello solo che i banditi non hanno esitato ad ignorare l’alt tentando di forzare il blocco, riuscendovi in parte dopo aver speronato una gazzella dell’Arma, ma perdendo il controllo dell’Audi finita fuori strada.

Nelle concitate fasi successive, sotto lo sguardo di automobilisti che transitavano in quel momento, due militari sono rimasti feriti mentre i colleghi riuscivano a catturare uno dei malviventi, un 35enne, mentre altri due, inseguiti nella notte tra i campi, riuscivano a dileguarsi.

All’interno dell’Audi, sulla cui provenienza sono in corso indagini (si sospetta possa essere rubata) sono state trovate diverse targhe che i malviventi usavano per truccare il veicolo ed eludere eventuali controlli fotografici, ricetrasmittenti, una smerigliatrice, arnesi da scasso e guanti da giardinaggio.

L’arrestato comparirà questa mattina davanti al giudice per la convalida dell’arresto.

posto controllo carabinieri 1 2