• Unipol
  • bcc 2022
  • musicultura2022
  • MyRecanati
  • Musei Recanati
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • avis
  • Croce gialla
  • Astea
  • Astea 2020
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

di Alessandro Palestrini, Segretario Partito Democratico

PORTO RECANATI - Dopo otto anni, finalmente a Porto Recanati torna la Bandiera Blu.

Questo è sicuramente motivo di grande soddisfazione per tutti i cittadini portorecanatesi.bandiera blu 2022 italia

Il vessillo tanto ambito rappresenta un importante punto di forza per affrontare da subito l’imminente stagione estiva.

Il lavoro svolto dalla precedente amministrazione Mozzicafreddo ha evidentemente contribuito a raggiungere questo risultato, ora spetta all’amministrazione Michelini lavorare affinché la bandiera sventoli ancora a lungo nella nostra città.

Questo importante riconoscimento non dovrà quindi essere un punto d’arrivo ma dovrà fungere da stimolo per ricercare continuamente il miglioramento e il potenziamento dell’offerta turistica e di tutti i servizi legati all’economia locale.

Sarà decisivo puntare sulla qualità dei servizi offerti, sulla salvaguardia dell’ambiente e sul benessere generale dei cittadini.

Occorre una forte sinergia tra amministrazione pubblica, parti sociali e imprenditoria locale per il potenziamento dell’offerta turistica ma anche per il rilancio dell’occupazione locale.

Un altro ambito importante sul quale c’è molto da fare è la mobilità, soprattutto legata all’abbattimento delle barriere architettoniche.

Diverse parti della città, in particolare la stazione ferroviaria, sono difficilmente accessibili da persone che usano carrozzine o passeggini.

Decisiva sarà la difesa della costa per la quale è di vitale importanza poter accedere ai fondi stanziati da Regione, Stato centrale e Comunità europea senza perdere neanche un euro, e potendo dunque realizzare i progetti necessari.

Ecco dunque che i pennoni sui quali si dovranno innalzare la Bandiera Blu, la Bandiera Verde e la Bandiera Gialla sono quelli rappresentati dalla salubrità dell’ambiente, dal lavoro e dall’economia locale, dalla mobilità, dalla difesa della costa e dai servizi.

Infine, importante il percorso avviato con Recanati e Loreto denominato “Terre d’Oltre” ancora in fase embrionale, come pure decisivo sarà continuare a lavorare in sinergia con i comuni che fanno parte della Riviera del Conero.