• MyRecanati
  • croce gialla 2022
  • iGuzzini
  • Musei Recanati
  • BCC 07 2022
  • avis
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

PORTO RECANATI - Al Palasport ‘’E. Medi’’ di Porto Recanati si è disputata Gara-2 del primo turno dei playoff promozione del campionato di Serie C Silver Umbria-Marche, fra l’Attila Junior Basket e l’Ascoli Basket.

Ad aprire le marcature è la guardia portorecanatese Andrea Gurini che sblocca il risultato con un tiro da tre punti, che replica nell’azione immediatamente successiva volendo mettere fin da subito in chiaro le intenzioni arancioblù.
Prosegue l’inizio molto forte dell’Attila con l’arresto e tiro di Lorenzo Attili, al quale arriva la risposta di Klegeris prima, che segna su azione, e Casalini poi, che segna e subisce un contatto falloso in azione di tiro guadagnando un tiro libero supplementare.

Reagisce immediatamente la formazione di casa con un tiro dalla lunga distanza di Javi Valeiras e successivamente con Mario Mancini che realizza da due punti subendo fallo.280657529 5463077367044637 7639018307136667216 n

Continua l’ottimo momento arancioblù con un Valeiras scatenato che porta l’Attila sul momentaneo 19-09 a sei minuti dall’inizio del match e costringendo coach Caponi al time-out.

Esce bene la formazione bianconera dal minuto ma nulla può contro l’offensiva portorecanatese inarrestabile in questo primo parziale, che termina 25-14.

La seconda frazione di gioco inizia sulla falsa riga della prima, con Riccardo Lupetti che va ad aprire le marcature con un arresto e tiro dalla media distanza, seguito a ruota da Mario Mancini con una realizzazione in allontanamento dall’area.

La coppia di lunghi arancioblù Valeiras-Mancini domina sotto canestro e risulta letteralmente immarcabile per la difesa ascolana, che quando riesce a limitarne uno inevitabilmente lascia scoperto l’altro.

Complice degli errori di troppo in fase offensiva dell’Attila e un ottimo giro di palla fra gli esterni bianconeri torna a farsi sotto l’Ascoli che torna a toccare il -6 a poco più di un minuto dalla fine del secondo quarto.

All’intervallo lungo il punteggio recita 44-38 in favore dei padroni di casa.

Al rientro dagli spogliatoi le due formazioni giocano alla pari per la prima metà del quarto, segnando con continuità da entrambe le parti, finché Riccardo Lupetti decide di prendere in mano le redini della squadra e realizzare due importantissime triple che rispediscono Ascoli sul -14.

Scoraggiata, la formazione bianconera prova a rimediare con un Casalini molto in forma che penetra deciso e porta spesso a casa dei tiri liberi fondamentali per cercare di rimanere allacciati alla partita.

Ma l’Attila non ci sta e da sotto canestro continua a dettare lege con Mancini mentre Lupetti, che ha ereditato i gradi di capitano dall’assente Baldoni, continua a martellare dalla media e lunga distanza.

Il terzo parziale termina 67-54 in favore dei padroni di casa.

Nel quarto ed ultimo quarto i portorecanatesi diminuiscono la potenza di fuoco in attacco ma gestiscono in maniera egregia il vantaggio acquisito nelle prime tre frazioni, con ottime transizioni difensive e chiudendo bene l’area ai lunghi dell’Ascoli Basket.

In attacco è la coppia esterno-lungo Centanni-Valeiras a continuare la cavalcata arancioblù, con il playmaker portorecanatese che apre le marcature con un arresto e tiro dalla media distanza e successivamente spara e segna una bomba da tre punti, mentre il lungo spagnolo è in grado di fare letteralmente ciò che vuole alla difesa ascolana e realizza altri sette punti in chiusura di partita.

L’Ascoli Basket tenta di restare allacciata al match con Casalini, autore di un gran prestazione, e Klegeris ma il tempo ormai non c’è più e al suono della sirena è festa arancioblù sul il punteggio di 82-68.

ATTILA JUNIOR: Ruggiero n.e., Mancini 25, Lupetti 16, Centanni 5, Battestin n.e., Gurini 6, Cingolani 4, Redolf 2, Ampomah, Losinski, Attili 2, Valeiras 22. All.: Scalabroni.
ASCOLI BASKET: Klegeris 11, Vieversys 19, Casalini 23, Tartaglia 1, Caggiula 8, Ciccorelli 6, Tondi n.e. All.: Caponi.