• Unipol
  • bcc 2022
  • MyRecanati
  • bcc 2022 06
  • Musei Recanati
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • avis
  • Croce gialla
  • Astea
  • Astea 2020
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

nota di Porto Recanati a Cuore

PORTO RECANATI - Le scorie dell’ultimo consiglio comunale, relativo al bilancio preventivo e DUP, non sono ancora smaltite, questo è ovvio, tanto che sulla stampa sono intervenuti quasi tutti gli esponenti della politica locale di opposizione per ribadire le loro posizioni o per avere risposte non pervenute (in sede di Consiglio Comunale del 9 maggio 2022) nonostante le domande poste a Sindaco e Assessore al Bilancio.

Ad esempio, Il consigliere Rovazzani ha posto precisi quesiti sul tavolo del confronto. exzaneporto

Ma a quanto sembra questa maggioranza ha preferito polemizzare su circostanze di poca importanza per la città piuttosto che rispondere alle domande poste, come sarebbe stato doveroso fare.

Ma noi di PAC non ci siamo dimenticati ed ancora oggi aspettiamo risposte Ad esempio, una domanda interessante è stata quella relativa all’alienazione dell’immobile Zanella, la cui vendita è stata messa a bilancio per finanziarne alcune opere pubbliche o opere di manutenzione straordinaria e progettazione.

Nello specifico:

OPERE PUBBLICHE 2022

A) Intervento di efficientamento energetico scuola primaria -punto 8) opere pubbliche 2022- per un importo di euro 160.000,00 su intervento di euro 640.000,00; B) Manutenzione straordinaria e rifacimento piani viabili -punto 11) opere pubbliche 2022- per un importo di euro 200.000,00 su intervento di euro 200.000,00. C) Spese progettazione realizzazione nuovo palasport area sportiva Sovrano Ordine di Malta -punto 25) opere pubbliche 2022 servizi di progettazione- per un importo di euro 200.000,00 su spesa di euro 200.000,00.

OPERE PUBBLICHE 2023

E) Interventi di riqualificazione area circostante Castello Svevo nuovo campo da tennis stralcio -punto 3) opere pubbliche 2023- per un imorto di euro 300.000,00 su intervento di euro 300.000,00. D)intervento di riqualificazione e bonifica ex capannone Nervi 1 stralcio -punto 4) opere pubbliche 2023- per un importo di euro 490.000,00 su intervento di euro 500.000,00 (Saremmmo curiosi di poter vedere il progetto e in che cosa consista l'intervento di riqualificazione ma soprattuttoquale sia la destinazione futura del Nervi ed il costo complessivo per la sistemazione dello stesso. Per un totale complessivo di euro 1.350,00 che dovrebero derivare dalla alienazione dell'immobile Zanella e finanziare le opere sopra indicate. Da non trascurare il fatto, inoltre, che presso l'immobile Zanella dovrebbe ancora avere la propria sede la vecchia “Croce Azzurra” e non ci risulta che siano state attivate procedure per il rilascio dell'immobile.
La vendita Zanella, diciamolo con sincerità, rappresenta quindi una (ulteriore) favola raccontata ai cittadini in sede di presentazione del bilancio di previsione da parte di questa maggioranza.

Imbarazzante aver inserito la alienazione dell'immobile ex Zanella da parte di chi -in passato- ha più volte giustamente e fortemente contestato ed osteggiato il finanziamento di opere pubbliche con tale alienazione.

Tale “modus operandi” è stato fortemente criticato e contestato proprio dall'attuale Assessore al bilancio (all'epoca consigliere di UPP) quando pero' siedeva nelle poltrone dell’opposizione (basta andarsi a rileggere gli interventi in consiglio comunale dell'esponente di UPP negli anni 2019 e 2020, per chi volesse verificare).

Nell'intervento in Consiglio Comunale in sede di Bilancio di Previsione dell'anno 2019 l'attuale Assessore al Bilancio dichiarava: “La somma di €1.367.046 prevista nei due anni 2020/2021 dovrebbe arrivare da alienazioni ma gia' sappiamo che tale stima e' puramente illusoria in qiuanto legata a cessione di immobili che languono da decenni e che puntualmente non troveranno acquirenti. Tutto determinerà l'ennesima posticipazione”.

Ed ancora lo stesso attuale Assessore al Bilancio (Loredana Zoppi) nel consiglio comunale del 31 Marzo 2020, e sempre in sede di discussione del bilancio previsionale, ha dichiarato: “Riguardo le fonti di finanziamento di molte opere pubbliche, alcune di rilievo come la riqualificazione del castello Svevo, come accade oramai da 10 anni, confidate nella vendita del plesso Zanella e sempre con riferimento a ipotetici interessati.”

Dunque ai tempi dell’amministrazione Mozzigafreddo per il consigliere di UPP la vendita di Zanella, volta a finanziare opere per la città, era considerata una “bufala” (diciamo un espediente politico-amministrativo per far quadrare il bilancio di previsione) oggi...amministrazione Michelini l'immobile Zanella è miracolosamente diventata una risorsa.

Ma noi attenddiamo ancora una risposta (che non e' stata data in consiglio comunale) alla domanda se ci sia un effettivo compratore e, qualora esista, cosa intenda realizzare su tale area Non è stata data neppure risposta alla richiesta sull'effettivo valore commerciale (attuale) dello stesso immobile.

Noi di PAC la riteniamo una questione di onestà intellettuale oltre che di coerenza.

Su argomenti come questi non si possono avere due pesi e due misure e soprattutto non si possono raccontare favole e prendere in giro i cittadini.