• MyRecanati
  • avis
  • croce gialla 2022
  • Musei Recanati
  • iGuzzini
  • BCC 07 2022
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

316413574 5858811797510051 5982888610899961681 n

PORTO RECANATI – Domenica scorsa la città ha voluto ricordare due suoi concittadini, il prof. Lino Palanca, docente e fine storico, e Guido Cittadini, dirigente comunale per anni alla guida di uno dei settori trainanti dell’economia locale, il turismo.

A loro, di recente scomparsi, l’amministrazione comunale ha dedicato due sale della Pinacoteca, una delle quali ospita la piccola raccolta gigliana “la valigia del tenore”.

Dopo l’intitolazione delle due sale, presenti i familiari, la sala riunioni ha ospitato la presentazione del libro “Bella con l’anima”, l’ultima opera di ricerca storica di Lino Palanca in cui ha ripercorso la vita della banda cittadina. La morte lo ha colto mentre era pronta una bozza del suo intenso lavoro che partiva dal 1874. Un gruppo di lavoro, coordinato da Sabrina Riccetti, attuale Presidente del corpo bandistico “G. Verdi”, erede della originaria “Filarmonica Portolotta” di ottocentesca memoria, ha portato a termine la stesura e la pubblicazione.

Il sindaco Michelini ha così ricordato il perché del riconoscimento a Cittadini e Palanca delle due sale.

“Al prof. Lino Palanca per il suo essere stato punto di riferimento della cultura portorecanatese e raffinato studioso e narratore delle vicende locali e delle nostre tradizioni. Per avere lasciato alla sua città opere letterarie di immenso valore e per la sua infinita disponibilità e passione dimostrata nel narrare con sapienza la storia e i costumi del nostro borgo. Al Dottor Guido Cittadini per essere stato dirigente comunale di grandi qualità professionali, intelligenza, cultura e sensibilità. Per avere portato il valore della sua responsabilità nel suo lavoro che sentiva come suo dovere verso la collettività. Per la sua carica di valore umano e la lealtà con la quale ha sempre svolto il proprio compito”.

Così invece lo ricorda in un post l’ex assessore al turismo Angelica Sabbatini: “Sono bastati pochi minuti per ripercorrere velocemente gli anni di amministrazione passati insieme. In realtà pochi anche quelli, ma sufficienti ad arricchirmi negli ambiti nei quali abbiamo lavorato insieme. Quante ne sapevi Gui'! e per sostenere un colloquio con te, soprattutto in ambito turistico, occorreva essere preparati, occorreva aver studiato perché tu, quelli che dicevano stronzate, li capivi subito e non ci perdevi neanche tanto tempo. Li liquidavi con un "eccerto!" e proseguivi. Quanto erano nette le tue posizioni e quanto mi facevano incazzare i tuoi no, i tuoi "non si può" ma mai una volta ho pensato, per questo, di fare a meno della tua professionalità. E l'augurio più prezioso che si possa fare ad un amministratore è quello di avere un funzionario libero di dirti no perché quel no ti evita di fare cazzate. Diffidate degli accondiscendenti e guai ad andarli in cerca con la scusa di volere accanto "persone di fiducia". Con gli yes-man (o woman) non si va molto lontano. Da te ho sempre voluto sapere con schiettezza, come stavano le cose. Sapere quali erano i problemi e anche le possibili soluzioni. Tu individuavi i primi e proponevi le seconde e AVANTI-marc! Avevi visione Guido, la visione di una Porto Recanati turistica di alto livello. Ti avrei dato un riconoscimento già solo per questo. Mi ricordo appena eletta, quando tutta entusiasta sono entrata nel tuo ufficio e ti ho detto "Gui', visto? siamo i primi della provincia!" e tu, senza neanche alzare gli occhi dalla scrivania mi hai risposto "E ce mancava pure". Colpita e affondata. Ora il tuo nome è in una targa che invita a visitare il piccolo museo intitolato a Beniamino Gigli realizzato con oggetti che per anni hai custodito gelosamente fino al momento giusto per essere esposti. Averlo realizzato insieme mi rende molto orgogliosa. Alla fine, come ha detto tua moglie, sei semplicemente tornato a casa”.

316424584 10222785711254575 1273044180778042877 n316429880 10222785708214499 6311991568059890983 n

316521678 10222785711534582 737273658390649626 n