• MyRecanati
  • BCC 07 2022
  • Musei Recanati
  • croce gialla 2022
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

PORTO RECANATI -Il giorno dopo un importante match come quello di ieri è difficile ricominciare la settimana sportiva e lavorativa, tante sono ancora le emozioni che pervadono il nostro cuore e i nostri pensieri.

Quella di ieri è stata una giornata all’insegna del ricordo, all’insegna dell’amore (quell’amore provato per un ragazzo che ha saputo farsi amare ovunque sia andato), all’insegna dello sport e dell’agonismo (quell’agonismo che entrambe le squadre hanno messo in campo senza esclusione di colpi, nel ricordo di chi ha amato la maglia di Civitanova e di chi invece la maglia di Porto Recanati ha fatto nascere).

E’ stata una giornata vissuta pienamente soprattutto per la famiglia di Attilio a partire dal padre Giuseppe Pierini patron prima di Recanati ai tempi dell’U.S.BASKET e ora fautore di un sogno maglia8diventato realtà quello di riportare a Porto Recanati il basket ad alti livelli; della mamma Mirella e della sorella Laura che sono tornate per la prima volta dopo tanto tempo in un palazzetto che riporta alla mente il figlio/fratello in ogni angolo e che terranno sempre custodito nel loro cuore chi hanno tanto amato, della moglie Francesca che in ogni istante della giornata, semplicemente guardando gli occhi della piccola Vittoria Pierini rivede colui che insieme a lei ha vissuto una delle più belle storie d’amore della vita

Vivere una partita come quella di ieri fa capire quanto di importante e di dannatamente sano ci sia dietro un progetto di questo tipo, che nasce da un evento tragico accaduto e che nel corso del tempo diventa fonte di entusiasmo che accomuna tanti ragazzi che nel praticare sport trovano la loro ragione di vita. Ha vinto lo sport in generale e per una volta tutto quello che c’è di buono è emerso pienamente, basti pensare gli applausi che hanno unito le due tifoserie del PalaRisorgimento e che erano rivolti tutti per lui, il NUMERO 8 che per sempre rimarrà stampato nei nostri pensieri.

Grazie a Civitanova Marche, grazie alla Virtus Civitanova e al suo Presidente e al suo staff, avete onorato appieno chi per sempre sarà vivo nei nostri cuori.