• Musei Recanati
  • Astea
  • BCC conto giovani
  • Benefisio
  • Il mondo delle fiabe
  • Pallacanestro recanati
  • Unipol
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • Valverde 2018
  • Stacchiotti
  • Persiani 2018
  • CPL
  • Gigli opera 18-19
  • Miccini
  • Banca MC GIF
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

POTENZA PICENA - E’ stata la Ferrari 3 litri 12 cilindri berlina del 1964 che appartenne a Lodovico Scarfiotti, la reginetta del Concorso di Eleganza per auto 20160702 113437d’epoca svoltosi presso il Torrenova Driving Range di Porto Potenza ad apertura della seconda edizione del Memorial Scarfiotti “Sulle Strade di Lodovico”.

Una tre giorni dedicata al pilota potentino, ultimo italiano a vincere il GP d’Italia di F1 a Monza su Ferrari, organizzata da Paolo Nardi e Gianluigi Bianchini della Scuderia Scarfiotti unitamente all’Amministrazione Comunale di Potenza Picena e con la collaborazione dell’Asi, dei Ferrari Club delle Marche.

Molte le vetture d’eccellenza che hanno partecipato sia al Concorso di Eleganza che, il giorno dopo, a quello dinamico attraversando il territorio comunale in due manches da Viale Duca degli Abruzzi al Porto fino a Piazza Matteotti nella città alta, in un percorso di circa 8 chilometri.

Tra i pezzi d’eccellenza la Osca Maserati del 1960 con la quale Scarfiotti corse la Targa Florio, la monoposto Lotus del 1962 con cui corse il pilota britannico Innes Ireland, la 8V Fiat Carrozzerie Speciali, la Lancia Aurelia cabrio del film “Il Sorpasso” con Vittorio Gassman, dalla Germania una Corvette Sting Ray del ’63 oltre ad una serie di Ferrari d’epoca e moderne: dalla Dino alla Fiorano fino all’ultima edizione speciale denominata “La Ferrari” da 963 cavalli di potenza.

Madrina della manifestazione è stata Anneliese Abarth, moglie del fondatore dell’omonimo marchio, a cui il concessionario Fiat Abarth Tombolini Motors ha messo a disposizione sia la 595 che la 124 spider.

Chiusura con il convegno all’Auditorium Sant’Agostino, nel centro storico, incentrato sulla figura di Lodovico Scarfiotti “Ultimo pilota gentleman” e sulla tecnica e design delle vetture degli anni ’60 con relatori del calibro dell’Ing. Alfieri Maserati, di Gherardo Severi ingegnere capo di Porsche ed Alfa Romeo, dell’Ing. Vittorio Roberti progettista della Abarth, del giornalista Luca Gastaldi e del figlio del pilota Luigi Scarfiotti.

L’intera manifestazione è stata ripresa da una produzione cinematografica italo - canadese che sta raccogliendo materiale per il documentario su Scarfiotti, curato da Gianni Minà.

FB IMG 1467458221519FB IMG 1467458228913

IMG 20160703 WA0001

IMG 20160703 WA0000