• Musei Recanati
  • Il mondo delle fiabe
  • BCC conto giovani
  • Pallacanestro recanati
  • Unipol
  • Astea
  • Benefisio
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • Valverde 2018
  • Gigli opera 18-19
  • Persiani 2018
  • Miccini
  • Stacchiotti
  • Banca MC GIF
  • CPL
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

a cura di Simona Ciasca e Paolo Onofri

POTENZA PICENA - Il 30 Giugno 1944 è stato un giorno di grande felicità per Potenza Picena in quanto è stata liberata dalle truppe alleate polacche del Reggimento Corazzato Pulk 4 Pancerny Skorpion al comando del colonnello Ignacy Kowalczewski.

Nella stessa giornata si è anche consumata la più grave tragedia per la città di Potenza Picena. I tedeschi in fuga dalle colline di Recanati hanno sparato diversi colpi d'artiglieria su Potenza Picena, uno dei quali ha colpito la base della Torre Civica in Piazza Principe di Napoli (oggi Giacomo Matteotti), facendo 5 morti, ed un altro ha colpito la casa della famiglia Mazzoni, in contrada La Concia, facendo 3 vittime. Complessìvamente sona morte 8 persone, 5 donne e 3 uomini.

Tra le persone morte in Piazza troviamo la giovane donna Maria Carlini, che teneva in braccio il nipote Sandro Carlini, di soli 3 anni, figlio del fratello Francesco.

I tedeschi prima di partire da Potenza Picena avevano già preannunciato la tragedia che si sarebbe abbattuta su Potenza Picena. Dissero ai nostri concittadini "oggi noi partire, domani voi Kaputt".maria carlini 5

Maria Carlini è morta ed il nipote Sandro è rimasto gravemente ferito dalle schegge.

Chi era quella giovane donna di soli 29 anni, che viene anche ricordata nella lapide posta il giorno 25 Aprile 2000 alla base della Torre Civica in Piazza Matteotti?

Maria Carlini era nata a Potenza Picena il giorno 7/10/1915 da Enrico e da Giuseppa Asciutti in Vico San Sisto n° 29. Aveva altri tre fratelli, padre Cherubino, Francesco e Virgilio ed una sorella Rita.

Maria Carlini ha frequentato la Scuola elementare locale con i maestri Elide Sensini, Maria Galletti ed infine con Azzolino Clementoni. Tra i suoi compagni di scuola troviamo Ermanna Grandinetti, Bice Bernabiti, Gisella Granati, Fernanda Carestia, Alba Monsù ed Amelio Pescetti. Dopo la Scuola elementare ha frequentato i corsi della Scuola d'arte "Ambrogio Della Robbia", con lo zio, il prof. Giuseppe Asciutti.

Nel nostro archivio storico si trovano 5 suoi disegni, che con l'occasione di questo articolo li vogliamo far conoscere a tutti.

Maria Carlini da oggi non sarà più solo un nome, ma avrà un volto, una sua storia che rimarrà per sempre nella memoria di tutti i santesi a ricordo della tragedia del 30/6/1944.

Famiglia Maria Carlini

maria carlini 3 00001 8maria carlini 2 00001 7

maria carlini 1 00001 6maria carlini 4 00001 9maria carlini 5 00001 10