• Pallacanestro recanati
  • Musei Recanati
  • Unipol
  • Palio 2019
  • Il mondo delle fiabe
  • BCC conto giovani
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • Gran tour
  • CPL
  • Banca MC GIF
  • Infinito
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

POTENZA PICENA - Sabato 18 lo spazio espositivo ospita “Riccardo Messi and Friends – Subway live show”.

Tanti i protagonisti: il fumettista Messi, lo scultore Jago, lo chef Errico Recanati, i vini de La Monacesca, il poeta Fabio Stronati, il beatboxer Alessandro Cardillo
Due luoghi, Porto Potenza Picena e New York. Sei personaggi provenienti dal mondo dell’arte, della musica, dell’enologia e della ristorazione. Una location, MayDay, che li contiene tutti in un solo pomeriggio.

Lo spazio espositivo di via IV Novembre a Porto Potenza Picena, infatti, sabato 18 maggio alle ore 18 ospiterà in prima assoluta “Riccardo Messi and Friends – Subway live show”, evento-jam session di arte, musica e food che si muove dalla figura del fumettista matita di Disney e Disney Channel, Riccardo Messi per poi coinvolgere numerosi altri personaggi. L’evento, ideato dal direttore artistico di MayDay Mauro Mazziero, con il patrocinio del Comune di Potenza Picena, pone in dialogo tanti mondi diversi, tutti accomunati da passione e creatività.RICCARDO MESSI

Mentre, nello spazio di MayDay, il fumettista Riccardo Messi si lascerà ispirare dai volti dei presenti ritraendoli su grandi supporti a bordo di una fantomatica metropolitana che connette Porto Potenza Picena a New York, in collegamento streaming, nel suo atelier della Grande Mela, Jago, scultore pluripremiato ribattezzato “il Michelangelo contemporaneo”, entrerà in dialogo con il pubblico in sala e con i protagonisti dell’evento.

Perché i protagonisti in questione sono diversi. Alla serata corale e pluridisciplinare, condotta da Alvin Crescini, infatti parteciperà lo Chef del ristorante Andreina, stella Michelin, Errico Recanati.ERRICO RECANATI

Sarà lui, in un momento della serata a trasformare lo spazio di MayDay in un luogo di degustazione regalando agli ospiti un assaggio di una ricetta esclusiva dedicata a una biodiversità, da poco riconosciuta dalla Regione Marche, il pisello di Montesanto.

Ad accompagnare il piatto dello chef, servito nelle ceramiche realizzate per l’occasione dalle Ceramiche Taruschio, i vini della Cantina La Monacesca, introdotti dalle parole del poeta, direttore della collana poesia per le Edizioni Il Foglio, Fabio Strinati coinvolto in una sorta di preview di un progetto che vedrà la luce nel 2020, la “Guida poetica dei vini d’Italia”.

All’arte visiva e a quella del gusto si aggiungeranno poi due set musicali con basso, chitarra, batteria. A guidarli, Alessandro Cardillo batterista, beatboxer, performer di scultura 3d e Riccardo Messi che smette i panni del fumettista per indossare quelli del bassista dei Mortimer Mc Grave.

Un appuntamento eclettico capace di parlare d’arte a tutto tondo, abbattendo confini siano essi quelli che vorrebbero un genere più nobile dell’altro che quelli geografici, perché quando si parla di creatività ed eccellenza non ci sono confini che tengano.

JAGO