• BCC conto giovani
  • Il mondo delle fiabe
  • Unipol
  • Astea
  • Teatro persiani
  • Pallacanestro recanati
  • Musei Recanati
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • Infinito
  • Leguminaria
  • Banca MC GIF
  • CPL
  • Citylab
  • Gran tour
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

A cura di Simona Ciasca e Paolo Onofri

POTENZA PICENA - Presso il Teatro “Bruno Mugellini” di Potenza Picena, nell’ambito della 4° Edizione del Mugellini Festival, come anteprima, si è svolto il concerto del duo Bruno Re alla viola da gamba e Barbara Vignanelli al fortepiano, con musiche di Johann F. Ruhe, Bach ed Abel.

La serata è stata anche l’occasione per presentare al pubblico gli ap­puntamenti del Mugellini Festival da parte dei Direttori artistici Lo­renzo Di Bella e Mauro Mazziero.

Barbara Vignanelli è docente di clavicembalo e tastiere storiche al Con­servatorio di Santa Cecilia di Roma, mentre Bruno Re è titolare della Cattedra di viola da gamba nello stesso Conservatorio ed è il pronipote di Bruno Mugellini, a cui il nostro Teatro è intitolato dal giorno 28 Ottobre del 1933. Sua madre, la sig.ra Rosa Mugellini, oggi ancora vi­vente alla veneranda età di 92 anni e risiede a Roma, è venuta a Potenza Picena insieme al figlio Bruno il giorno 21 Gennaio del 2012, in occa­sione delle celebrazioni per l’anniversario del centenario della morte di Bruno Mugellini. Bruno Mugellini era nato a Potenza Picena il giorno 24 Dicembre del 1871 ed è morto a Bologna il 15 Gennaio del 1912 ed è sepolto a Fossombrone. La sig.ra Rosa Mugellini ha donato al Mugellini Festival una tavola originale con le foto di Bruno Mugellini e di Rosi­na Ceppetelli, la sua prima moglie.PH luigi gasparroniIMG 4432

Era presente al concerto anche un’altra discendente diretta di Bruno Mu­gellini, la sig.ra Laura Mugellini di Barbiano di Cotignola (Ravenna).

Il prof. Bruno Re e la prof.ssa Barbara Vignanelli al mattino di Domeni­ca 8 settembre 2019 hanno anche avuto la possibilità di visionare in Teatro gli 8 volumi del metodo di esercizi tecnici per pianoforte di Bru­no Mugellini, il testamento pianistico del maestro, pubblicati nel 1911, un anno prima della sua morte, mostrati da Paolo Onofri che li ha raccol­ti pazientemente a sue spese due anni fa.

Il concerto è stato veramente emozionante e suggestivo. Per la prima vol­ta all’interno del nostro Teatro abbiamo avuto il piacere di ascoltare insieme il suono armonioso di due strumenti antichi, una viola da gam­ba ed un fortepiano.

Quest’ultimo strumento viene dall’Umbria, costruito dal cembalaro Urba­no Petroselli di Castiglione del Lago (Perugia), basandosi sullo strumen­to di Anton Walter di Vienna del 1795.

La presentazione della figura di Bruno Mugellini è stata fatta con mol­ta competenza storica dalla prof.ssa Paola Ciarlantini di Recanati, una delle massime esperte di Bruno Mugellini nelle Marche, insieme al prof. Paolo Peretti, mentre la presentazione della serata è stata fatta dal musicologo Nicolò Rizzi.

Calorosa 1’accoglienza ed il gradimento, del numeroso pubblico che è accorso ad ascoltare la magica serata musicale, che rimarrà nella storia sia del nostro Teatro che della città di Potenza Picena.

Ai due musicisti gli organizzatori del Mugellini Festival hanno fatto dono di una copia del volume contenente gli atti del Convegno Nazionale su Bruno Mugellini che si è tenuto a Potenza Picena il giorno 21 Gennaio del 2012, grazie alla disponibilità del dott. Roberto Domenichini. Ringraziamo gli organizzatori del Mugellini Festival per averci messo a disposizione le foto della magica serata al Teatro Mugellini, scattate dal fotografo Luigi Gasparroni.