• Unipol
  • Teatro persiani
  • BCC conto giovani
  • Pallacanestro recanati
  • Musei Recanati
  • Il mondo delle fiabe
  • Astea
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • Citylab
  • Banca MC GIF
  • CPL
  • 1
  • 2
  • 3

POTENZA PICENA - Sabato prossimo (9 novembre) sarà la “prima” in campionato dei neocampioni d’Italia.

Si aprirà infatti il torneo nazionale 2019-2020 e, per i ragazzi della S. Stefano – Avis di Porto Potenza, allenati da coach Roberto Ceriscioli, l’impegno sarà casalingo contro lo Special Bergamo Sport Montello, alle ore 17.

In vista dell’esordio in campionato, continuano con la solita intensità e rigore gli allenamenti guidati dal coach pesarese. Sabri

L’obiettivo è farsi trovare pronti per iniziare subito forte in Campionato e smaltire al più presto la delusione per la sconfitta in Supercoppa Italiana, dello scorso 20 ottobre quando, a San Marino, i portopotentini hanno subito una netta sconfitta contro la Briantea 84 Cantù.

La S. Stefano-Avis ha confermato gran parte della squadra dello scorso anno, con Tanghe, Ruiz, Bedzeti, Ghione, Giaretti, Schiera, Saaid, Feltrin, Biondi, Bianchi, ai quali si sono quest’anno aggiunti lo statunitense Tommie Lee Gray e l’Inglese Harry Blith.

In uscita, rispetto al roster della scorsa stagione, il francese Sofyane Mehiaoui e Alessandro Boccacci.

Inoltre coach Robi Ceriscioli ha distribuito “le deleghe” e, di comune accordo, deciso per il doppio Capitano quest’anno: ad Enrico Ghione, Capitano del primo storico Scudetto, è stato aggiunto Sabri Bedzeti (nella foto).

Un riconoscimento al macedone naturalizzato italiano e “portopotentino d’adozione” che in questi anni è molto cresciuto sotto tutti i punti di vista, in campo e fuori dal campo.

Il tridente si completerà con una terza figura di riferimento per i giocatori, quel Dimitri Tanghe anche quest’anno tra le fila della S. Stefano – Avis, leader storico della squadra e “chioccia” per tutti gli altri.