• Pallacanestro recanati
  • Il mondo delle fiabe
  • Astea
  • Unipol
  • Teatro persiani
  • Musei Recanati
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • BCC
  • Menghini
  • Banca MC GIF
  • GOF 2020
  • Banca MC2
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

nota del gruppo consiliare PD-Numero Civico 49

POTENZA PICENA  - “Per crescere un bambino ci vuole un intero villaggio”, recita un antico proverbio africano.

E proprio da questa idea di comunità educante nasce la necessità del nostro gruppo consiliare, “civico 49 + Partito Democratico”, di chiedere, attraverso una mozione, all'Amministrazione Tartabini di riprendere in mano e dare nuova linfa al Patto Educativo delle associazioni e agenzie educative del nostro Comune.

L’educazione è un fatto corale, di comunità, dove l’elemento fondamentale e decisivo diventa l’unità. patto educativo

Questa è la vera essenza del patto educativo volto a porre le basi per un patto intergenerazionale che, valorizzando le competenze di ciascuno, coinvolge tutte le persone che si riconoscono come educatori, corresponsabili del futuro della comunità.

Il Patto Educativo, fortemente voluto sin dal 2010, ha visto dal 2014,  con l’affermazione delle giunte Acquaroli-Tartabini una brusca battuta d’arresto che lo ha lentamente ed inesorabilmente portato a “spegnersi”, lasciando le agenzie del territorio più sole e dunque meno incisive e forti.

Vogliamo lavorare ed agire affinché la nostra azione politica sia propositiva e volta alla costruzione di politiche sociali responsabili, efficienti ed efficaci. Siamo consapevoli che la sfida educativa vada accolta come comunità, contro l’emergenza sociale e l’erosione dell’educazione.

L’emergenza educativa, da più parti oggi denunciata, necessita di azioni concrete positive per essere arginata e superata. Nessuno, per quanto forte e volonteroso, è in grado di farcela da solo. Serve unire le forze: stringere un’alleanza tra tutti coloro che hanno a cuore l’educazione dei nostri ragazzi.

Con la nostra mozione chiediamo al Sindaco, che ha delega ai servizi sociali, di aprire una nuova “costituente” del Patto Educativo aperta a tutte le agenzie, istituzioni, associazioni del territorio e ai gruppi consiliari, al fine di analizzare la situazione sociale attuale, le problematiche, le priorità e ristabilire una rete di agenzie del territorio per il territorio e per i cittadini.

campagna