• Pallacanestro recanati
  • Il mondo delle fiabe
  • Test clinica lab
  • Unipol
  • Musei Recanati
  • Astea
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • Menghini
  • Astea 2020
  • BCC
  • Banca MC
  • Sottosopra
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

A cura di Simona Ciasca e Paolo Onofri

POTENZA PICENA - Nel contesto della storia economica di Potenza Picena, del dopoguerra in particolare, un ruolo molto importante ha rivestito un personaggio locale veramente straordinario.

Si tratta di Elio Dante Percossi, nato a Potenza Picena il giorno 15/04/1907 da Effrendo e da Teresa Bernacchini. Il giorno 16/04/1932 si sposa con la signora Giuseppa Morgoni e dal loro matrimonio nasceranno i figli Maria Pia, Bruna e Guglielmo. Muore a Potenza Picena il 23/02/1968.

Dopo la scuola elementare che frequenta a Potenza Picena con i maestri Renato De Angelis, Raffaele Petetti ed Alessandro Palombari, si iscrive alla scuola d’arte “Ambrogio della Robbia”, 2020 07 21 0001segue il corso di avviamento professionale e a 14 anni inizia l’apprendistato presso il fabbro Gualtiero Maggini, in Piazzale Santo Stefano.

Successivamente, nel dopoguerra, si mette in proprio e diventa uno dei commercianti più importanti di Potenza Picena, esempio di coraggio ed intraprendenza.

Elio Dante Percossi suona molto bene la fisarmonica e fa parte della Banda Cittadina, come il fratello Giuseppe, con il maestro Giulio Gasparrini. Ama molto il saltarello.

La sua passione commerciale è iniziata come rappresentante, venditore e riparatore di macchine da cucire “Necchi Meccaniche”, con filiali non solo a Potenza Picena, ma anche a Porto Potenza Picena, Montelupone e Recanati.

In queste realtà si effettuano anche i corsi professionali per far insegnare alle ragazze del luogo ad usare le macchine meccaniche Necchi.2020 07 21 0005

Elio, con la sua macchina Fiat Topolino, garantiva l’assistenza tecnica alle ragazze che avevano acquistato le macchine della ditta di Pavia.

Si tenga conto che, nello stesso periodo, a Potenza Picena c’erano altri due rappresentanti di macchine da cucire, veramente un record, Stelvio Grandinetti per la Borletti ed Igino Ciuccarelli per la Singer.

Grazie alla presenza massiccia di questi rappresentanti di macchine da cucire, Potenza Picena è riuscita a fornire tante ragazze che costituiranno la manodopera per le industrie di abbigliamento che sorgeranno nella nostra città successivamente, in particolare per la Rogin Fashion e non solo.

Elio Dante Percossi non solo vendeva e curava la manutenzione delle macchine da cucire Necchi, ma successivamente avrà anche la rappresentanza e vendita delle biciclette Bianchi e di motorini ed inoltre per le moto Motobi e Benelli.

In queste sue molteplici attività commerciali, Elio era aiutato dal figlio Guglielmo.

Oggi il figlio Guglielmo Percossi, fabbro in pensione, possiede una straordinaria collezione di macchine da cucire Necchi e non solo, tutte funzionanti, testimonianza eloquente dell’attività del padre Elio, un vero vulcano di iniziative commerciali ed un esempio di imprenditorialità a Potenza Picena.

2020 07 21 0004