• Unipol
  • Il mondo delle fiabe
  • Musei Recanati
  • Teatro persiani
  • Pallacanestro recanati
  • BCC conto giovani
  • Astea
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • Citylab
  • CPL
  • Banca MC GIF
  • 1
  • 2
  • 3

Nota dfel Movimento Vivere Recanati

RECANATI - Vivere Recanati è nata qualche mese fa per dare continuità all'esperienza amministrativa del Sindaco Francesco Fiordomo con un progetto civico che faceva dell'impegno per Recanati e della concretezza gli elementi essenziali.

La lista Vivere Recanati Fiordomo ha proposto amministratori che avevano già dato un contributo importante alla crescita della città e nuove persone, uomini e donne, convinte che il percorso dovesse proseguire. Sono poi nate altre liste, con la presenza di molti candidati che condividevano l'impostazione di Vivere Recanati Fiordomo e davano un contributo alla coalizione civica attrezzandola al meglio e con spirito plurale per essere più efficace e collaborativa.

Vivere Recanati è stato quindi fin da subito un movimento, un gruppo ben più ampio della lista.WhatsApp Image 2019 09 11 at 11.48.04

Ed il risultato elettorale è stato eloquente e decisivo.

Ora, avviata la nuova esperienza amministrativa al fianco del Sindaco Antonio Bravi, questo gruppo di donne e di uomini interessati alla politica e al bene della città non vuole esaurire il proprio impegno alla sola attività amministrativa.

Per essere seri, coerenti e propositivi, per non limitare la frenesia al momento elettorale, perché la politica bella, quella per amore della citta', si fa ogni giorno.Vivere Recanati Fiordomo

Così nasce il Gruppo Vivere Recanati: movimento politico, culturale, di incontro e di aggregazione, che si interessa e vuole coinvolgere la comunità cittadina, vuole dialogare e approfondire, vuole proporre e sollecitare.

Gli amministratori, già impegnati in prima persona, saranno presenti e di supporto ma l'obiettivo è quello di allargare e coinvolgere quanti più recanatesi possibile. E non solo i recanatesi, dovendo essere sempre più aperti e proiettati verso il territorio.

Il nucleo costitutivo, che si è riunito per avviare il progetto su sollecitazione di Francesco Fiordomo, ha individuato in Massimo Corvatta, da sempre grande appassionato di politica, il coordinatore.