• Unipol
  • Musei Recanati
  • Pallacanestro recanati
  • Il mondo delle fiabe
  • BCC conto giovani
  • Astea
  • Teatro persiani
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • Citylab
  • CPL
  • Banca MC GIF
  • 1
  • 2
  • 3

RECANATI - Domenica 17 novembre alle 15, presso lc chiesa di Santa Maria Assunta a Castelnuovo, si inaugura "la via della ceramica", un progetto presentato lo scorso anno dal Comitato di Quartiere e finanziato dal bando pubblico per la concessione di incentivi economici per il centro storico.

Per via della ceramica si intende una segnaletica turistica di 8 targhe (cm. 52x32) installate lungo le vie principali del Rione Castelnuovo contenenti una pianta topografica dello stesso con legenda, informazioni in italiano e inglese, e illustrazioni dipinte dal maestro Alberro Cecchini.

Due sono i percorsi segnalati: storico leggendario per dare risalto anche a leggende legate a luoghi reali del rione; spirituale-religioso con la segnalazione delle 8 edicole devozionali inserite nelle facciate delle case, costituite da una nicchia racchiudente l'immagine sacra della Madonna.La Via Della Ceramica Invito CS

Castelnuovo, nella vecchia Via Lauretana, oggi Cammini Lauretani, era, ed è tuttora, una delle tappe che i fedeli effettuavano da Roma per andare a visitare il Santuario della Santa Casa di Loreto.

La via della ceramica è stata progetatta per Castelnuovo perchè secondo lo storico Cesare Fini "tra le vraie porte vi era l'antica e caratteristica Porta de li Vasari dove si lavoravano i vasi d'argilla o terraglie".

Inoltre negli Annali di Monaldo Leopardi risulta che a Castelnuovo vi fosse un luogo detto "delle fornaci".

La ceramica un tempo rappresentava un'attività artigianale importantissima per il sistema economico della città.

Già dal Medioevo si ha notizia di un'attività artigianale molto diffusa, quella dei vasari, produttori di vasi di terracotta grezzi oppre dipinti, i cosidettti "vasa picta".

Con il contenuto del manufatto asttistico, offerto dal Maestro Cecchini, originario del rione, quale omaggio alla città, si coglie l'occasione per valorizzare l'amtico mestiere di ceramista con l'obiettivo di far rivivere la scuola recanatese di ceramica e renderla un segno identitario di Recanati.

Il percorso storico leggendario inizia dalla Piaggia Castelnuovo con la spiegazione del progetto.

Seguono la casa natale di Beniamino Gigli e del Cardinale Lorenzo Nina, il monastero ex Clarisse, piazzale Pintucci Cavalieri, storia di Emma presso il Circolo Ricreativo Culturale "B. Gigli", porta d'Osimo, Porta Cannella con la storia di Nicolina Giunta e infine la chiesa di Santa Maria Assunta.

Il percorso spirituale religioso è segnalato dalle 8 edicole devozionali ad iniziare dalla chiesa fino alla Piaggia.

nella foto sotto, una ceramcia di Cecchini con una interpretazione di Castelnuovo e della Porta dei Vasari durante la raccolta del grano

36036758 2182982838600321 6227578209832009728 o