• Il mondo delle fiabe
  • Astea
  • Musei Recanati
  • Teatro persiani
  • Pallacanestro recanati
  • Unipol
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • BCC
  • Banca MC GIF
  • Banca MC2
  • GOF 2020
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Di Benito Mariani, coordinatore cittadino Lega

RECANATI - Il Gruppo Consiliare Lega Salvini Premier Recanati ha presentato apposita mozione, con relativo regolamento, per istituire il Garante Comunale dei Diritti per l'Infanzia e l'Adolescenza.

La nostra proposta ha l'intento di voler garantire e promuovere la piena attuazione e la tutela dei Diritti e degli Interessi superiori delle persone di minore età presenti nel Comune di Recanati, in linea con quanto previsto dalle convenzioni internazionali.

In conformità con la Convenzione sui diritti del Fanciullo, adottata a New York il 20/11/1989, con la Convenzione per la Salvaguardia dei Diritti dell'Uomo e delle libertàDIRITTI DEI BAMBINI fondamentali, firmata a Roma il 4 novembre 1950 e infine con la Convenzione Europea sull'esercizio dei Diritti dei fanciulli, fatta a Strasburgo il 25 gennaio 1996, ratificata dallo Stato Italiano con la legge n.77 del 20 marzo 2003 che riconosce anche l'importanza del ruolo dei genitori nella tutela e la promozione dei diritti e degli interessi superiori dei figli. Queste Convenzioni trovano riscontro con quanto previsto dalle norme Costituzionali e legislative nazionali vigenti, in particolare con la Legge n.112 del 12 luglio 2011 che istituisce l'Autorità Garante nazionale per l'infanzia e l'adolescenza, che promuove, tra l'altro, la tutela del diritto della persona di minore età ad essere accolta ed educata prioritariamente nella propria famiglia.

Il Garante dei diritti per l’infanzia e l'adolescenza ha la funzione di favorire il rispetto dei diritti dei bambini e ragazzi del proprio comune.

Il Garante opera come figura autonoma e indipendente, senza vincoli di subordinazione gerarchica, può segnalare casi di violazione dei diritti dei minori alle Autorità competenti, può offrire suggerimenti e pareri in materia di minori.

Sostiene in accordo con gli enti e le istituzioni che se ne occupano, iniziative per la diffusione di una cultura per l’infanzia e per l’adolescenza ed in collaborazione con gli enti locali, altri enti, il privato sociale e le organizzazioni sindacali, iniziative per la tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza atte a rimuovere situazioni di pregiudizio. Sostiene, inoltre, forme di ascolto e partecipazione dei bambini e delle bambine, dei ragazzi e delle ragazze,delle loro famiglie, alla vita della comunità.

Monitora l’assistenza prestata ai minori ricoverati in istituti educativo-assistenziali, in strutture residenziali o comunque in ambienti esterni alla propria famiglia, segnalando agli Organi competenti gli opportuni interventi.

Ci Auguriamo che il Comune di Recanati voglia accogliere positivamente la nostra proposta. Recanati deve guardare al futuro cercando di mettere in campo tutti quei strumenti volti a promuovere e tutelare i diritti dei bambini e bambine e delle loro famiglie. Per una Recanati che possa essere considerata veramente una città a misura di bambine e bambini, una città della famiglia. Questo vuole essere anche il nostro contributo per il 30° anniversario della Convenzione di New York.