• Musei Recanati
  • Pallacanestro recanati
  • Astea
  • Teatro persiani
  • Il mondo delle fiabe
  • Unipol
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • Paesaggio
  • CPL
  • Banca MC GIF
  • Banca MC2
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

RECANATI -  Cento anni fa nel borgo di Castelnuovo da una costola della Società Operaia di Mutuo Soccorso Recanatese, nasceva “La Società”.

In un rione denso di storia, pieno di artigiani e di piccoli e grandi artisti, era necessario dare una risposta che sul sul piano sociale e ricreativo sapesse coniugare sia le esigenze presenti e maggiormente impellenti, che quelle future di una realtà in continuo sviluppo.

Il Circolo è sempre stato un fondamentale punto di riferimento in termini di accoglienza e di identità sociali, sia per il borgo stesso che per tutti i recanatesi.DSC 5837 01 leg

Il consiglio direttivo del Circolo Ricreativo Culturale B. Gigli, conosciuto anche come “Dopo Lavoro” e il suo Presidente Giorgio Guardabassi, per ricordare i cento anni vita e di storia del sodalizio, domenica scorsa ha organizzato una festa molto partecipata con un ricco programma.

Davanti ad un folto e interessato pubblico e alla presenza dei nostri sindaci e presidenti del sodalizio passati e presenti, la manifestazione è iniziata con lo scoprimento dell’opera che ricorda i 100 anni di vita e di storia del Circolo; tale opera, realizzata dal ceramista Giuseppe Bertini, è stata apposta nella sala conferenze.

La serata è poi proseguita con la consegna delle Benemerenze ai Sindaci: Ferdinando Foschi, Gino Isolani, Luca Marconi, Roberto Ottaviani, Fabio Corvatta, Francesco Fiordomo e per agli attuali amministratori, Mirco Scorcella e Rita Soccio; di seguito sono state consegnate altre benemerenze agli ex presidenti o ai loro familiari come; Armando Palmucci, Mariano Magagnini, Federico Autunnali, Francesco Argentati, Guzzini Pierino, Beniamino Gigli, Alfredo Bitocchi, Ernesto Sabbatini, Bruno Carestia, Mariano Frogioni, Alfredo Moroni, Marino Borsella, Guido Negri, Ermete Corsalini, Eleuterio Negri, Gildo Cocchi, Giovanni Tanoni, Luciano Lorenzetti, Antonio Tacconi, Renzo Guardabassi, Ferruccio Lorenzetti, Giorgio Gurdabassi. Targhe di encomio sono state consegnate al presidente Ancescao Provinciale Angelo Formica, al ceramista Giuseppe Bertini per l’opera realizzata e al consigliere Antonio Baleani per l’impegno profuso.

Subito dopo ha avuto inizio un emozionante concerto lirico, eseguito dai tenori Franco Corinaldesi, Mario Leonardi, Pierluca Trucchia con al pianoforte il M° Saverio Santoni, che ha allietato e vivacizzato la serata con brani celebri del repertorio Gigliano che hanno riscosso scroscianti applausi. Ha condotto magistralmente la serata Nickla Cingolani. Questa bellissima serata ha voluto anche tramandare alle nuove generazioni un grande patrimonio sociale e culturale che deve essere mantenuto e rilanciato per tenere vivi quei valori che appartengono alle nostre tradizioni.

La storia del Sodalizio appartiene interamente alla città; si tratta di un bene sociale che ha dato frutti importanti alla collettività e che nel 2007, in occasione del 50° anniversario della scomparsa del grande Tenore concittadino, è stato intitolato proprio a quest’ultimo. Per la solenne occasione si pubblicò anche un libro dal titolo ”Castelnuovo tra l’Ottocento e il Novecento” oggi già diventato prezioso.

DSC 5996 01 legDSC 6149 01 leg

DSC 6152 01 leg

DSC 5873 01 leg