• Teatro persiani
  • Musei Recanati
  • Unipol
  • Il mondo delle fiabe
  • Pallacanestro recanati
  • Astea
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • Banca MC GIF
  • Banca MC2
  • BCC
  • Menghini
  • GOF 2020
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

RECANATI - La Giunta Comunale nel 2018 ha approvato l’Accordo Quadro di Collaborazione Scientifica tra il Comune di Recanati e l’Università di Macerata per la valorizzazione del patrimonio storico-culturale conservato nell’Archivio Storico comunale e successivamente il Comune di Recanati e l’Università di Macerata hanno sottoscritto un accordo quadro di collaborazione scientifica al fine di attivare un progetto di ricerca volto a promuovere nello specifico:

- una più approfondita conoscenza della storia sociale, istituzionale e urbana di Recanati;IMG 20190420 WA0000

- la valorizzazione del patrimonio documentale conservato dal Comune di Recanati;

- diffondere i risultati della ricerca storica per farne uno strumento di crescita civile;

- produrre strumenti di potenziale uso formativo sulla storia di Recanati.

Durante il primo anno di collaborazione si è intrapreso lo studio della numerosa documentazione derivante dall’amministrazione della giustizia dei secoli finali del Medioevo presente presso l’Archivio comunale di Recanati e in particolare sulle differenze di genere e sulle relazioni tra le generazioni con lo scopo di ricostruire il tessuto di rapporti sociali basandosi non solo sulle norme, ma anche sulle effettive modalità della loro applicazione.

L’accordo quadro di collaborazione proseguirà nei prossimi anni, auspicabilmente e compatibilmente con le risorse disponibili da parte del Comune di Recanati.Rec02

A fine 2019 è stato approvato l’Accordo Attuativo di Collaborazione Scientifica finalizzato ad una indagine documentaria, sempre presso l’Archivio Storico comunale di Recanati, per la realizzazione di un filmato sui luoghi del Medioevo a Recanati, da utilizzare per scopi didattici e divulgativi (in presenza e/o in e-learning).

Università di Macerata e Comune di Recanati intendono ora proseguire la collaborazione già in corso in relazione all’Archivio Comunale mediante approvazione di un accordo finalizzato a un progetto di prima ricognizione del materiale documentario contenuto nel Fondo Diplomatico dell’Archivio Comunale di Recanati:

• il Fondo, creato dal riordino di Ludovico Zdekauer agli inizi del secolo scorso, raccoglie tutte le pergamene (a partire dal XIII secolo) conservate nell’Archivio, considerate di maggior  pregio sia per il loro supporto materiale sia per la loro antichità;
• per una serie di ragioni, tra le quali la mancanza di strumenti di corredo che possano aiutare ad orientarsi tra i contenuti della documentazione pergamenacea, il Fondo è rimasto pressoché sconosciuto agli studiosi;
• il lavoro potrà procedere con una prima valutazione dello stato di conservazione di ogni singola pergamena, segnalando eventualmente quelle che devono essere restaurate e per le quali risulta urgente una digitalizzazione “di sicurezza”;
• nell’ottica di fornire alla comunità scientifica un primo approccio ai contenuti, si provvederà ad approntare una sommaria descrizione dei documenti affiancandola con un sintetico regesto, seguendo un ordine cronologico che proceda dalle pergamene più antiche;
• il risultato verrà reso pubblico per mezzo di una pubblicazione cartacea e una digitale, accessibile online, secondo le modalità che verranno concordate con i responsabili dell’Archivio stesso.