• Astea
  • Pallacanestro recanati
  • Test clinica lab
  • Il mondo delle fiabe
  • Musei Recanati
  • Unipol
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • Menghini
  • BCC
  • Sottosopra
  • Astea 2020
  • Banca MC
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Di Mirco Scorcelli, vice sindaco

RECANATI - In merito al comunicato sulla discarica da parte di Fratelli d’Italia, vorrei suggerire di usare più correttezza e rispetto degli altri quando si scrive, cercando di documentarsi e approfondire le questioni prima di emettere verdetti, sperando di liberarsi in tal modo dall’incubo dell’Amministrazione Fiordomo, della quale mi onoro di aver fatto parte e che, senza ombra di dubbio, ha cambiato in meglio la nostra Città.

Se solo con più attenzione avessero letto la delibera provinciale del 03/08/2017 non vi sarebbe sfuggito che le 14 osservazioni presentate erano state prodotte tutte entro la data di scadenza del 31/03/2017, data in cui io non ero consigliere provinciale in quanto lo sono diventato solo dal 03/08/2017 e che la risposta generica e per tutte da parte della Provincia, a maggioranza di centro destra con a guida Antonio Pettinari, lo stesso presidente dell’ATA, è stata quella che riporto testualmente “la cartografia è stata redatta nell’ambito di macrolocalizzazione è ed basata su piani regionali e provinciali sovraordinari provvedendo a riportare i vincoli passivi degli stessi”.

La discussione del punto dove sono intervenuti soltanto il presidente ed altri 4 consiglieri su 12 è stata incentra su un emendamento per “ribadire la contrarietà all’attivazione di qualsiasiScorcelli2 impianto d’incenerimento o coincenerimento di rifiuti urbani o assimilabili nell’intero territorio provinciale, a maggior ragione ai fini della necessaria e indispensabile totale tutela di un territorio fortemente colpito dai recenti eventi sismici, stralciando la tavola n°2”.

Quindi nelle tavole redatte dalla Provincia e votate all’unanimità dei consiglieri, erano riportate soltanto le zone non idonee a discariche per vincoli preesistenti.

Non corrisponde al vero nemmeno che io sia stato “mandato” in consiglio provinciale dall’allora Sindaco Fiordomo, in quanto non è così che si diventa Consigliere Provinciale. Quel potere di nomina non lo aveva Fiordomo e non lo hanno gli altri sindaci.

Sono entrato a far parte del Consiglio Provinciale in quanto fra i primi dei non eletti alle precedenti elezioni provinciali, alle quali mi ero candidato e quando alcuni degli eletti sono decaduti!

Non ho mai approvato nulla in provincia per far fare la discarica a Recanati.

Sono come l’Amministrazione tutta, contrario alla realizzazione di una discarica nel nostro territorio, come dichiarato nel Consiglio Comunale del 17 giugno 2020.