• Musei Recanati
  • Astea
  • Unipol
  • Pallacanestro recanati
  • Test clinica lab
  • Il mondo delle fiabe
  • Emigrazione
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • BCC
  • Menghini
  • Banca MC
  • Sottosopra
  • Banda
  • Astea 2020
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

RECANATI – Dall’analisi dei voti validi emerge chiaramente che la città alle urne ha inferto una svolta a destra non indifferente con il centro destra che raggiunge il 36,03% contro il 33,75% delle forze riconducibili al centro sinistra.

Va considerato che ha votato appena il 54,55% dei recanatesi e che alle urne nel conteggio dei voti validi va considerato un 18,54% di schede tra bianche e nulle per quasi un 64% di cittadini di cui si ignora il pensiero ...

Scenario che cambierebbe se il M5S (4,84%) “confluisse aritmeticamente” con il centro sinistra che arriverebbe al “sorpasso” attestandosi al 38,59%.Fiordomo Francesco1

Con il 15,04% è stata Italia Viva con il grande sforzo personale dell’ex sindaco Fiordomo a tenere “a galla” il centro sinistra affermandosi come prima forza cittadina davanti a Lega (14,86%) e FdI (14,22) con il PD fermo a 12,96%.

Uno sguardo alle curiosità che emergono dalle preferenze espresse dagli elettori recanatesi.

Fiordomo ha sbancato, unico a quattro cifre, con 1556 preferenze.

Dietro a lui, distaccatissima la porto recanatese Leonardi (FdI) che si ferma a 560. Altri tre porto recanatesi hanno pescato a Recanati: Addario (Lega), 84, Baiocco (FI), 53, Fabbracci (UDC), 57.

Nel PD la candidata locale Pennacchioni incassa 555 preferenze ed il consigliere regionale uscente, rieletto, Micucci, 82. Pesca 49 voti l’ex sindaco di Macerata, Carancini.

Il “derby” dei sindaci vede Marinelli (Castelraimondo, Lega) avanti con 22 voti rispetto al collega di Civitanova, Ciarapica (FI), 17.

Il consigliere uscente dei Verdi, Bisonni, raccoglie 22 consensi. 278 invece per Luca Marconi (UDC) che come il collega non rientra in consiglio regionale.

A Recanati si sono ricordati di quando Venanzo Ronchetti (già sindaco di Serravalle al tempo del terremoto) portava la posta in città: 4 preferenze per lui.

110 preferenze per Maika Gabellieri (Lega) “premiata” per la gaffe pre elettorale in cui aveva eletto Chiarino comune e Recanati provincia …. Ma in campo leghista fa bottino con 259 consensi, Saltamartini.

Percentuali e numeri sono ora al vaglio delle forze politiche di maggioranza in comune dove dovrà essere sciolto nelle prossime ore il nodo dell’assessore Soccio (eletta con la lista civica di

Fiordomo) che ha dichiarato di entrare nel PD creando una situazione anomala divenendo un membro dell’esecutivo rappresentante una forza che al momento è all’opposizione.

Soprattutto dentro la lista civica di riferimento dell’assessore Fiordomo c’è fibrillazione (acuita da quello che senza dubbio è stato un successo personale alle regionali nonostante una campagna di odio nei suoi confronti), ma anche negli altri schieramenti che hanno sostenuto il sindaco Bravi la cosa non è vissuta serenamente.