• Musei Recanati
  • Astea
  • Pallacanestro recanati
  • BCC conto giovani
  • Il mondo delle fiabe
  • Unipol
  • Benefisio
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • Stacchiotti
  • Miccini
  • Banca MC GIF
  • Gigli opera 18-19
  • Valverde 2018
  • Persiani 2018
  • CPL
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Le manifestazioni gigliane di quest’anno prevedono il classico “Concerto Lirico di Primavera” che vivrà il suo momento clou con l’assegnazione della cittadinanza onoraria di Recanati al tenore Fabio Armiliato (nella foto) “per meriti gigliani”.

L’appuntamento è per sabato 26 marzo (ore 21, Teatro Persiani). Fabio_Armiliato-2-

Fabio Armiliato è uno dei tenori più importanti della scena lirica internazionale. La sua particolare vocalità, il suo impressionante registro acuto, la sua innata musicalità e il suo amplio registro drammatico lo convertono in uno dei tenori favoriti del pubblico grazie anche al carisma che infonde ai suoi personaggi come Andrea Chènier e Mario Cavaradossi solo per citarne alcuni.

Il concerto, con la straordinaria partecipazione dello stesso artista, vedrà sul palco anche giovani artisti dell'Accademia Lirica “B.Gigli” di Recanati.

Il tenore Alessandro Moccia, giovanissimo tenore lirico spinto 23enne, il suo repertorio spazia dal romanticismo italiano e francese al verismo. Brani che eseguirà:“Ch’ella mi creda” dalla Fanciulla del West di Puccini- “E lucean le stelle” dalla Tosca di Puccini- “Un dì all’azzurro spazio” dall’A .Chenier di Giordano- “Tu ca’ nun chiagne” di Bovio – De Curtis

Il soprano Imma Iovine: ha studiato oboe e canto lirico presso il Conservatorio Statale di Musica di Benevento, diplomandosi con ottimi voti. Ha seguito corsi di canto barocco presso l’Accademia di Musica Antica “pietà dei Turchini” con il prof. Sergio Foresti ed in seguito con Hanne Marie Maister Tedde. Si è, inoltre perfezionata in musica vocale da camera con il prof. Luigi Petrozziello, musicista di fama internazionale. Brani che eseguirà “Ah forse lui … E' strano è strano” dalla Traviata di Verdi- “Eccomi in lieta vesta” dai Capuleti e Montecchi di Bellini-  “Signore Ascolta” dalla Turandot di Puccini- “Munasterio 'e Santa Chiara” di A.Barberis

Il baritono Vincenzo Ricucci: si diploma in canto lirico presso il Conservatorio G. B. Pergolesi di Fermo sotto la guida del M° Nazzareno Antinori. Brani che eseguirà: “Le femmine d'Italia” dall'Italiana in Algeri di Rossini- “Madamina” dal Don Giovanni di Mozart- “Non più andrai” dalle Nozze di Figaro di Mozart- “L'ultima canzone” di Tosti .

Al pianoforte la Prof.ssa  Sabrina Trojse.