• Pallacanestro recanati
  • Astea
  • Benefisio
  • Unipol
  • BCC conto giovani
  • Musei Recanati
  • Il mondo delle fiabe
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • CPL
  • Gigli opera 18-19
  • Stacchiotti
  • Persiani 2018
  • Banca MC GIF
  • Miccini
  • Valverde 2018
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Synergy Arapi F.lli Mondovì – GoldenPlast Potenza Picena 0-3 (25-21, 25-19, 25-23)

MONDOVI’: Morelli 12, Kollo 3, U Bosio ne, Spagnuolo ne, L Fusco, Treial 11, Pistolesi 1, U Terpin 6, Buzzi, Biglino 8, Garelli, Borgogno 13. All. Fenoglio

POTENZA PICENA: Trillini 1, Cuti, Pinali 11, L D’Amico, Ferri ne, Gozzo 3, Di Silvestre 8, Larizza 7, Monopoli, Lavanga ne, Calistri, Paoletti 17, Garofolo 5. All. Rosichini

Arbitri: Armandola di Pavia e Scarfò di Reggio Calabria

Note: durata set 27’, 24’, 25’. Totale: 1h 16’. Mondovì: errori al servizio 6, ace 2, muri 9. Potenza Picena: errori al servizio 13, ace 0, muri 9.

di Michele Campagnoli, addetto stampa Vollet Potentino

Con la battuta d’arresto della GoldenPlast Potenza Picena in tre set sul campo della Synergy Arapi F.lli Mondovì nel posticipo della nona giornata del Girone Bianco, si conferma a singhiozzo il percorso stagionale del Volley Potentino in Serie A2 Credem Banca. Nel posticipo delle 19.00 in Piemonte, gli uomini di Gianni Rosichini hanno cercato di arginare con ogni mezzo la corazzata di Marco Fenoglio, squadra che insieme alla capolista Centrale del Latte Sferc Brescia resta imbattuta confermandosi una delle pretendenti più accreditate per il salto di categoria. Per il sodalizio marchigiano si è chiuso un altro step importante nel percorso di crescita. Monopoli e compagni hanno affrontato sena timore una delle trasferte più dure per il viaggio e la forza dei rivali.

Se nel secondo set la classe e l’esperienza della seconda forza del torneo si sono viste dall’inizio, nel primo e nel terzo parziale Potenza Picena, che resta a 12 punti in classifica, ha tenuto testa agli avversari lottando alla pari. Le battute forzate con qualche errore di troppo hanno giocato un ruolo importante. Buone le percentuali in attacco per entrambe le formazioni, Paoletti si è tolto la soddisfazione di uscire da top scorer (17 punti) di fronte ai suoi vecchi tifosi, puntuali nel dedicargli la standing ovation prima del match.

Coach Gianni Rosichini: “Potevamo e dovevamo fare meglio. Non ci siamo espressi al massimo delle nostre potenzialità. Bravi gli avversari, ma non voglio che la squadra conceda troppo al servizio e in ricezione”.Attacco Paoletti Scatto F. Mecozzi

Potenza Picena tornerà in campo domenica 9 dicembre nel posticipo (ore 19.00) all’Eurosuole Forum contro l’Aurispa Alessano per il 10° turno di andata.

La partita (foto Mecozzi)

Biancazzurri in campo con Monopoli in regia per l’opposto Paoletti, ex del match, laterali Di Silvestre e Pinali, centrali Larizza e Trillini, libero D’Amico Padroni di casa schierati con Pistolesi al palleggio a innescare la bocca da fuoco Morelli, in banda Terpin e Borgogno, al centro l’ex biancazzurro Biglino e Treial, libero Fusco.

Buon ritmo in avvio di gara con Potenza Picena intraprendente (5-7). Le due squadre danno vita a un braccio di ferro tra sorpassi e controsorpassi (14-14). Rosichini inserisce Garofolo per Trillini, ma l’equilibrio non si sblocca fino al muro di Biglino che vale il 20-18 per la Synergy. Altri 2 block di Treial mettono nei guai i potentini (24-20), che annullano la prima palla set sprecando però un parziale giocato alla pari e segnato da quattro errori al servizio (25-21).

Partenza in salita nel secondo set per Potenza Picena, sotto 10-5 e in balia del servizio di Terpin. Mondovì tiene a distanza i potentini con il primo tempo di Treial (15-10). Gli uomini di Rosichini riducono a soli tre punti lo svantaggio (19-16), poi la Sinergy torna in media (21-16). Sul 24-18 la GoldenPlast annulla una palla set, ma si inchina al primo tempo targato Treial (25-19).

Nel terzo set si ritorna a giocare punto a punto con i potentini più incisivi in avvio (11-12) e Kollo in campo per Terpin tra i rivali. Sul turno di servizio di Paoletti arriva il break potentino (14-16). Poi riscossa dei piemontesi con 6 sigilli di fila sul 15-17: dopo i primi 3 punti incassati, Rosichini chiama un time out, ma al rientro Biglino sbarra la strada e Treial pesca l’ace del 20-17 e Mondovì non si ferma (21-17). Paoletti e un errore della Synergy riaprono i giochi (23-21). Il primo tempo di Biglino fa male (24-21), ma Potenza Picena vende cara la pelle (24-23), prima di cedere sulla giocata di Kollo (25-23).