• Benefisio
  • Il mondo delle fiabe
  • Pallacanestro recanati
  • Astea
  • Unipol
  • Musei Recanati
  • BCC conto giovani
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • Infinito villa colloredo
  • Gigli opera 18-19
  • Miccini
  • Banca MC GIF
  • Persiani 2018
  • CPL
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

Il Villa Musone fa il suo esordio in campo nel 2019. Dopo il rinvio della gara contro la Laurentina, i gialloblu riassaporano il campionato a seguito della sosta natalizia.

I ragazzi di mister Cristiano Caccia ricevono la visita del Villa San Martino, nel recupero della 12° giornata rinviata dopo i fatti di Corinaldo.

Una sfida interessante in ottica salvezza con i pesaresi che in trasferta non raccolgono punti dal 14 Ottobre scorso, pareggio con la Filottranese, e peraltro sono gli unici punti raccolti finora lontano da casa.Villa Musone in azione

La compagine di mister Romani occupa attualmente la terz’ultima piazza con 11 punti, e con appena 9 gol all’attivo, e quindi la posta in palio non è secondaria, visto che i villans potrebbero accorciare sulla rivale.

Il Villa Musone ha chiuso il 2018 con un pareggio ma ancora non ha colto i primi tre punti stagionali.

“Sicuramente è una sfida importante ma non è decisiva per la stagione – commenta Vincenzo Masi ds dei villans – Quello che chiedo ai ragazzi è di mettere in campo tutta la grinta e determinazione possibile per tutti i 90 minuti. Anche perché vincere questa partita ci permetterebbe di andare a giocare la sfida di sabato contro l’Osimo Stazione con un altro spirito. Non è mai facile riprendere dopo la sosta natalizia, anche perché non avendo giocando contro la Laurentina sabato scorso questa è la nostra prima sfida nel 2019, comunque i ragazzi si sono allenati bene durante la pausa ed abbiamo potuto lavorare su alcuni aspetti. Detto questo la società crede ancora nella salvezza e rimane vigile sul mercato, nel caso si presentasse l’occasione giusta”.

Fischio d’inizio mercoledì 9 Gennaio alle ore 20.45 al “Tubaldi” di Recanati. Dirige l’incontro il signor Lorenzo Cameli di Fermo.