• Teatro persiani
  • Pallacanestro recanati
  • BCC conto giovani
  • Astea
  • Musei Recanati
  • Il mondo delle fiabe
  • Unipol
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • Infinito
  • Banca MC GIF
  • CPL
  • Gran tour
  • Citylab
  • Leguminaria
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

Al Guzzini il detto non c’è due senza tre non ha avuto l’effetto sperato per Roberto Marcora che perde la terza finale in stagione dopo aver disputato un ottimo torneo.
Il lombardo ha ceduto per 6-2, 7-5 contro il bielorusso Egor Gerasimov, più costante rispetto all’avversario che comunque ha accusato il grande dispendio di energie durante il Challenger dove ha fatto fuori la testa di serie numero uno Matthias Bachinger e l’imprevedibile mancino Mats Moraing.

Anche le statistiche del match confermano la superiorità del vincitore più preciso sotto rete e con ben 9 aces messi a segno durante i due set.

“Non è stato semplice – ha detto al termine della premiazione Gerasimov–, Marcora è un giocatore sempre difficile da affrontare, ma questa sera è andata molto bene e mi godo una vittoria fortemente voluta”. Gerasimov Marcora trofeo 2

Tre anni dopo il connazionale Ivashka, Gerasimov non solo è riuscito a conquistare l’ultimo atto del Guzzini Challenger, ma si è portato a casa anche il 32° trofeo Francesco Guzzini.

Roberto Marcora ha dedicato il secondo posto al suo allenatore Alessandro Buson per la grande pazienza e soprattutto per aver sopportato questa terza finale persa.

“Ho messo tutto me stesso in questo torneo – ha detto il trentenne di Busto Arsizio – ma già sul primo set ho accusato molta fatica, non mi sentivo al top e contro un avversario come Gerasimov poi diventa facile andare sotto e quasi impossibile recuperare anche se sono bravo nelle sfide impossibili come è accaduto durante tutto il torneo”.

Un pubblico numerosissimo ha seguito tutte le fasi del match finale che si è concluso con la bellissima cerimonia di premiazione.

Il presidente del circolo tennis Adolfo Guzzini nel ringraziare tutti gli sponsor e tutti coloro che lavorano ogni anno per il buon andamento del torneo ha voluto ricordare quanto questo Challenger sia importante per Recanati e per le Marche che hanno una vetrina internazionale in un periodo turisticamente molto interessante. “Inoltre – ha aggiunto Guzzini – anche quest’anno abbiamo assistito a delle bellissime partite che ci hanno fatto emozionare per l’ottimo gioco e per il grande impegno dei giocatori a portare a casa il risultato”.

Gerasimov è stato premiato dallo stesso Adolfo Guzzini insieme alla presidente onoraria del circolo Maria Mattutini Guzzini e sua nipote Carolina Valente.

Alla cerimonia ha partecipato anche il sindaco di Recanati Antonio Bravi.Gerasimov trofeo

Ramkumar Ramanathan e Goncalo Oliveira si aggiudicano la finale di doppio del Guzzini Challenger 2019 liquidando per 6-2, 6-4 Andrea Vavassori e lo spagnolo David Vega Hernandez. Nulla da fare quindi per il piemontese che puntava alla vittoria ed era reduce da un ottimo periodo a livello di risultati proprio nella specialità del doppio.

Troppo forti l’indiano Ramanathan e il portoghese Oliveira che comunque hanno avuto il loro ben da fare per arrivare in finale, soprattutto ai quarti quando hanno dovuto battagliare contro la vulcanica coppia spagnola Menendez Maceiras - Lopez Perez.

Anche Vavassori e Hernandez hanno disputato un buon torneo, ma non sono stati concreti nel momento decisivo della finale.

La coppia vincitrice è stata premiata dal presidente del circolo Adolfo Guzzini e dal presidente della Fit Marche Emiliano Guzzo, presenti anche il presidente del CONI Fabio Luna, il delegato allo sport del Comune di Recanati Sergio Bartoli ed il vice presidente del Circolo Tennis “Francesco Guzzini” Claudio Regini.

Un po’ emozionati i vincitori hanno ringraziato il pubblico per l’accoglienza ricevuta “Siamo molto felici di questo risultato – hanno detto al termine della premiazione Ramanathan e Oliveira – se si guarda al risultato potrebbe sembrare che la partita sia stata semplice ed invece non lo è stata affatto. I nostri avversari ci hanno messo in difficoltà in diverse occasioni, ma quello che conta è comunque questa splendida vittoria”.

Gerasimov Marcora trofeo 4

Ramanathan OliveiraVavassori Vega 2

Ramanathan Oliveira trofeo