• bcc 2022 06
  • MyRecanati
  • bcc 2022
  • Unipol
  • Musei Recanati
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • avis
  • Croce gialla
  • Astea
  • Astea 2020
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

La Recanatese, per la preparazione pre campionato, sicuramente andrà in ritiro montano.

La società ha una opzione ma deve attendere la conferma che la località non sia scelta da un'altra squadra di serie C.

Nel frattempo si ragiona sul possibile girone in cui la società leopardiana farà il suo esordio nel calcio professionistico. Ma si lavora anche per allestire una squadra competitiva, e qui l'attività è sotto traccia a cura del DS Cianni.legapro

Le "variabili" da tenere presente sono tante (a partire da chi potrebbe non iscriversi o essere bocciati dalla LegaPro) non ultimo un ripescaggio della Sambenedettese (o su domanda o vincente il ricorso al TAR di quando venne esclusa), innesto che spingerebbe il Pescara nel girone meridionale, se non tutte e due in caso di defezioni. C'è poi da seguire il percorso della Fermana, retrocessa in D e che sta valutando una richiesta di ripescaggio. Il ritorno in C dei canarini comporterebbe il passaggio dell'Entella nel girone nord se i liguri non andassero avanti nei play off promozione in B, dove è in lizza anche la Reggiana.

Come si vede molte la variabili che possono andare ad incidere sulla composizione del girone centrale.

Se non si verificassero stravolgimenti la Recanatese se la vedrebbe con Ancona-Matelica; Carrarese, Cesena, Entella (?), Fiorenzuola, Gubbio, Imolese, Lucchese, Montevarchi, Olbia, Pescara, Pontedera, Reggiana (?), Rimini, Siena, San Donato Tavarnelle, Teramo, Vis Pesaro, Viterbese.

Come si evince club che hanno anche calcato la serie A e B.

La stagione dovrebbe prendere il via con la Coppa Italia dopo Ferragosto, 20-21, poi subito campionato, 27 e 28 agosto. Ma sul tavolo della Lega Pro anche l'ipotesi di anticipare al 13-14 agosto la Coppa e di conseguenza al 20-21 l'avvio del torneo.

Dove giocherà la Recanatese?vamos

Questo è un bel rebus visti i tanti adempimenti cui il comune si sta attrezzando per rendere a norma per un campionato professionistico il "Tubaldi".

Per fine mese di certo è previsto l'avvio dei lavori per il rifacimento del manto in sintetico e l'allargamento alle nuove misure del terreno di gioco oltre al recupero della pedana del salto in lungo e triplo.

Per il resto una corsa a tappe più dura del Giro d'Italia per i tanti cantieri che dovranno essere attivati, ma prima con progetti esecutivi approvati e finanziati con mutui per i quali sono necessari passaggi ineludibili per una pubblica amministrazione: nuova tribuna da 1500 posti, nuovi servizi interni per il pubblico, seggiolini numerati, sala stampa, cabina di controllo forze dell'ordine, illuminazione rafforzata, realizzazione parcheggio PalaCingolani-Pierini (a servizio esclusivo della tifoseria locale), sistemazione piazzale ingresso area spogliatoi, segnaletica per la nuova viabilità durante le gare in modo da separare le tifoserie, sistemazione via F.lli Farina, e tante altre cose che matureranno in questi frenetici giorni di contatti con Lega e Questura.

Che la Recanatese debba cercare ospitalità per alcune gare casalinghe altrove è sicuro.