• Gran Tour Marche
  • Unipol
  • Astea
  • Benefisio
  • Musei Recanati
  • Il mondo delle fiabe
  • Pallacanestro recanati
  • BCC conto giovani
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • Persiani 2018
  • Leguminaria 2018
  • Valverde 2018
  • Pacha mama
  • CPL
  • Stacchiotti
  • Banca MC GIF
  • Miccini
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

TREIA - Come ogni anno a maggio, ormai da dieci anni, l’Assessorato alla Cultura della Regione Marche promuove l’iniziativa Grand Tour Musei, insieme al Coordinamento regionale Marche di ICOM Italia e in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Polo Museale delle Marche ed il supporto organizzativo della Fondazione Marche Cultura. Anche per questa edizione 2018 si prevede un appuntamento convegnistico in occasione della Giornata Internazionale dei Musei (Treia, Venerdì 18 maggio) ed una serie di iniziative che a partire dalla Notte dei Musei (Sabato 19 maggio) con aperture serali, si protrarrà fino a domenica 20 maggio. Il tema proposto “Musei iperconnessi: nuove vie, nuovi pubblici” è stato accolto favorevolmente e con grande partecipazione da oltre 80 Musei marchigiani che con le loro proposte al pubblico hanno saputo ben interpretarne l’importanza anche come spunto di riflessione.MAB 01 2

“Sarà un viaggio alla scoperta del patrimonio culturale delle Marche – ha commentato l’assessore regionale al Turismo-Cultura, Moreno Pieroni – rappresentando anche un’occasione per riflettere sul ruolo dei musei come soggetti attivi nella società contemporanea, promotori di conoscenza e di dialogo tra le culture e le comunità. L’argomento proposto consente di essere declinato secondo le numerose chiavi di lettura che caratterizzano la ricca offerta culturale della nostra regione. Fondamentale, in tal senso, il ruolo delle tecnologie innovative che, se correttamente utilizzate e diffuse attraverso i mezzi di comunicazione, possono rendere i nostri musei luoghi di scambi culturali, coinvolgendo un pubblico sempre più ampio e diversificato. Nelle Marche, regione in cui particolarmente ampia è la presenza di piccole realtà museali appartenenti a diverse tipologie, la tematica può rappresentare un’opportunità per considerare il ruolo strategico svolto dalle aggregazioni museali allo scopo di offrire servizi sempre più aggiornati e favorire una promozione anche turistica, generando economie di scala.”

I musei quindi possono generare flussi di informazioni e scambi culturali attraverso il ruolo delle tecnologie innovative che, con la digitalizzazione del patrimonio e l’inserimento di strumenti multimediali, o il semplice hashtag con cui condividere emozioni ed esperienze sui social, rendono possibile avvicinare alle collezioni nuove fasce di visitatori, attraendo ‘nuovo’ pubblico. Le ‘connessioni’ possono essere anche di altro genere, come ad esempio quelle che intendono mettere in luce il ruolo delle comunità locali e dell’ambiente naturale e culturale in cui i nostri musei operano, allo scopo di rinforzare i legami con le popolazioni e le istituzioni locali.

Venerdì 18 maggio Treia (Aula multimediale del Museo Archeologico) ospiterà un convegno organizzato dal MAB Marche in collaborazione con il Comune di Treia dal titolo “Musei archivi biblioteche iperconnessi. Nuovi approcci verso pubblici e utenti degli istituti culturali delle Marche” che vedrà impegnati esperti e operatori culturali dei diversi settori in un interessante dibattito ed un confronto di progetti ed esperienze.

Sabato 19 maggio, in occasione della Notte dei Musei, le strutture museali apriranno le porte per invitare alla partecipazione di iniziative musicali, mostre, visite guidate, degustazioni. La serata, promossa in tutta Europa, vedrà il prolungarsi dell’orario di apertura fino alle ore 1.00 di domenica 20 maggio per consentire a tutti un’affascinante visita notturna alle collezioni ed un diverso e innovativo modo di apprezzarle. Nella giornata di domenica 20 maggio proseguiranno gli incontri e le attività di animazione.

“Nelle Marche il tema dell’iperconnessione – ha aggiunto l’assessore – conduce anche ad un’interpretazione diversa: ragionare cioè sulle potenzialità offerte dalla numerosa presenza e diffusione di poli/reti/sistemi museali nel territorio regionale. Un riscontro positivo lo abbiamo registrato a seguito di un recente avviso pubblico destinato a ‘Contributi per i musei e le raccolte museali del territorio. Interventi di sistema’ che ha visto una partecipazione e una qualificazione progettuale notevole, rivolta alla creazione di nuove ‘reti di servizi’ evidenziando quindi un interesse a sviluppare e potenziare le attività di fruizione, valorizzazione e gestione dell’offerta culturale dei musei e favorendo in maniera sinergica l’incremento delle attività e dei servizi culturali destinati a migliorare la fruibilità museale“.

Naturalmente l’iniziativa sarà promossa – mai come quest’anno, visto il tema – attraverso i tradizionali canali social regionali Facebook, Twitter dedicati a musei e biblioteche (@marchemusei). Inoltre il programma delle iniziative potrà essere consultato nei portali istituzionali della Cultura e del Turismo della Regione Marche e nel blog www.destinazionemarche.it. La valorizzazione di Grand Tour Musei avverrà anche tramite la partecipazione delle community e dei travel blogger presenti nel territorio marchigiano e protagonisti del digitale che, coordinati dalla Regione e dalla Fondazione Marche Cultura, promuoveranno e animeranno i nostri musei con l’hasthag #grandtourmuseimarche2018.